Report AIDA: In 3 mesi avvelenati in Italia quasi 5000 cani Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Sono stati 4.860 i cani avvelenati nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 31 marzo 2021. Di questi oltre 3000 sono i cani morti e circa 1.800 se la sono cavata con grandissima difficoltà. Lo rende noto l’associazione italiana difesa animali ed ambiente. ”  La maggioranza dei cani avvelenati ed uccisi nei primi tre mesi del 2021 sono cani randagi – scrive in una nota l’associazione –  il restante sono  di proprietà. Il fenomeno degli avvelenamenti di massa è maggiormente diffuso in in Puglia, Calabria, Campania, Sicilia e Sardegna. Quello dei bocconi avvelenati in parchi e giardini privati è diffuso a macchia di leopardo su tutto il territorio nazionale.  Il fenomeno degli avvelenamenti dei cani è uno dei più sottovalutati ma uno di quelli che fa maggiori vittime all’anno tra cani e gatti ed anche tra gli animali selvatici  chiediamo che venga attivato un osservatorio nazionale presso il ministero e che si puniscano in maniera più severa gli autori di questi gesti criminali”.

»

Leggi anche

Salerno. Non si ferma all’alt, deteneva droga: arrestato

Salerno. Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale: questi i reati contestati

Pontecagnano cimitero, “Paghiamo per luce lampade votive, ma sono spente”

Pontecagnano Faiano. Corre sui social la denuncia per le attuali condizioni degli uffici al cimitero comunale e per la mancata [&hellip

Capaccio. Nella notte collocato ordigno davanti negozio di fiori

Capaccio Paestum. Sono in corso le indagini dei carabinieri per individuare l’autore dell’attentato messo a segno stanotte

Webp.net-gifmaker