Campania, 13,3% dei lavoratori è no-vax e non tutti fanno il tampone Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. Sono 207.980 i dipendenti pubblici e privati in Campania, che si trovano nella condizione di non aver ricevuto nemmeno una dose di vaccino anti-Covid. La stima arriva dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre sui lavoratori campani che devono obbligatoriamente sottoporsi a tampone per ottenere il green pass e recarsi al lavoro. In pratica, il 13,3 percento dei lavoratori della regione è non vaccinato, facendo entrare la Campania nella top ten delle regioni italiane per numero di lavoratori no vax. 

Si ha la sensazione – fanno sapere dalla Cgia di Mestre – che in molti abbiano aggirato le regole e si rechino comunque in fabbrica o in ufficio. I controlli, così come previsti dalla normativa, non sarebbero particolarmente stringenti. I lavoratori italiani senza alcuna dose di vaccino in Italia sarebbero poco meno di 2,7 milioni, pari al 12,2 percento del totale degli occupati. Se a questi togliamo le 350.000 persone che per ragioni di salute sono esenti dal possesso del certificato verde e 1,3 milioni di addetti che regolarmente si sottopongono al tampone durante la settimana, rimarrebbero scoperti, cioè senza green pass, circa un milione di occupati“. L’allarme, intanto, è relativo anche alla carenza di tamponi: “Il numero di tamponi eseguibile quotidianamente da farmacie e strutture pubbliche e private è inferiore alle richieste avanzate dai lavoratori.

»

Leggi anche

Eboli, scontro furgone-moto: in ospedale 27enne di Albanella

Eboli. Incidente stradale lungo la Sp30: a scontrarsi sono stati una motocicletta e un furgone. Il centauro ha avuto la […]

Tre medici per guardia medica Camerota: “Primi in Regione”

Camerota. «Siamo veramente orgogliosi del nostro progetto pilota. Al nostro insediamento la guardia medica aveva gran parte dei turni

Camerota/Centola: accampamenti abusivi, rimosse 50 tende

Camerota/Centola. Blitz congiunto guidato dei carabinieri della stazione di Camerota e di Centola, dalla guardia costiera dell’uffici

Webp.net-gifmaker