Ritorna a Castellabate il nuoto in acqua libere :150 partecipanti Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Il nuoto in acque libere, dopo la pausa forzata imposta dal Covid nel 2020, ritorna a gran voce nelle acque cristalline dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.
Circa centocinquanta partecipanti, di tutte le età, si sfideranno a suon di bracciate domenica 4 luglio, con partenza alle ore 10, lungo un tracciato di 2,4 km realizzato nello specchio d’acqua antistante la spiaggia della frazione Lago, incastonata tra il Monte Tresino e l’isolotto di Punta Licosa. La partenza e l’arrivo degli atleti sarà posizionato nel tratto di mare antistante il lido “La Pagliarella”.
La gara è promossa dal Circolo Nautico Punta Tresino e dall’Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale (ENDAS).
“Sarà emozionante rivedere nel nostro mare nuotatori e nuotatrici per una gara dopo un anno di stop – affermano i soci del CN Punta Tresino – Ci siamo preparati per accogliere tutti i partecipanti in sicurezza e per garantire loro, come sempre, il massimo supporto a terra e soprattutto in mare. Con questa gara apriamo l’estate 2021 che sancirà un ritorno, seppure graduale, a buona parte delle nostre attività sportive e non solo”.
Tra gli appuntamenti estivi anche il Torneo Regionale di Pallanuoto Juniores (14-15 luglio), la Gara Nazionale di Waterbike (16-17 luglio) e la Gara Internazionale di Nuoto di 15 km del Gran Fondo Italia.

»

Leggi anche

Roccadaspide. Provincia consegna lavori Sp11/A e Sp11/B

La Provincia di Salerno consegna i lavori di potenziamento e messa in sicurezza della SP 11/A e SP 11/B nel […]

Salerno. Droga: domiciliari e obbligo presentazione pg per 2 giovani

Lo scorso 29 settembre personale della Squadra Mobile di Salerno ha tratto in arresto, nella flagranza del reato, V. M. […]

Postiglione. Incivili in azione: discarica vicino al fiume Calore

Postiglione. Ancora incivili in azione nelle aree demaniali in prossimità dei corsi d’acqua. L’ultima discarica è stata s

Webp.net-gifmaker