Cisl Fp Salerno:” Proroga contratti, stabilità segnale di sicurezza e continuità” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. Proroga contratti e stabilità dei lavoratori. Di seguito il comunicato della Cisl Fp Salerno retta da Pietro Antonacchio. 

Dal comunicato stampa della Regione Campania e dalla circolare del direttore generale per la tutela della salute e il coordinamento del Sistema Sanitario Regionale della Campania, Postiglione,  si evince chiaramente che hanno dato mandato ai direttori generali alla proroga dei contratti ai 6000 dipendenti assunti. Di questi – evidenzia Antonacchio –  almeno 1000 tra Asl e Azienda ospedaliera di Salerno, tra infermieri, oss e tecnici di laboratorio e di radiologia e di altre filiere del comparto. Tra tempo determinato e rapporti di collaborazione coordinata e continuativa reclutati per il contrasto all’emergenza Covid-19, al 31/12/2022. Per la Cisl Fp questo è un buon segnale, a dimostrazione che noi avevamo ragione non da ora ma da mesi – aggiunge Antonacchio –  se si pensa alla grande manifestazione d’estate della Cisl Fp  Campania e che questo motivo velatamente nasconde quelle che sono le carenze strutturali dei servizi aziendali regionali. Il termine ordinatorio e non perentorio con metodologie di calcolo del fabbisogno teorico che mostrano eccedenze d’organico tra infermieri e operatori socio sanitari, invece di determinare il reale fabbisogno per intensità di cura, mette a rischio tutti i lavoratori precari per cui a breve, se le aziende non ottempereranno alle proroghe dei contratti, saremo costretti ad una dura lotta a tutela di tutti i lavoratori interessati.
La circolare  a firma dell’avvocato  Antonio Postiglione, parla di limiti di spesa, di piano triennale del fabbisogno 2020/2022, di procedure di reclutamento in corso ma contemporaneamente di agire sull’attività ordinaria, abbattendo le liste d’attesa, e attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ottimizzare le prestazioni sul territorio con potenziamenti delle attività domiciliari e attraverso lo sviluppo di reti di prossimità e di strutture territoriali: col piano dei fabbisogni attuale e la metodologia applicata non solo si dismetterebbero le attività territoriali avviate durante l’epidemia ma forse si dovrebbero chiudere i portoni di alcuni plessi ospedalieri, anche di quelli inseriti nella rete dell’emergenza.
Per la Cisl Fp non basta, anzi è giunto il momento di aprire un confronto serrato sia a livello locale che regionale sui numeri concreti: diverse migliaia di operatori sono alla ricerca di stabilità ed altrettanti di lavoro, basti pensare alle migliaia di unità mai rimpiazzate nell’ultimo decennio e quelli che a breve lasceranno la filiera sanitaria per quiescenza, per comprendere le difficoltà nel garantire i livelli minimi assistenziali, per costruire un Servizio Sanitario Regionale e Territoriale di eccellenza, per garantire salute ed evitare la migrazione dei pazienti campani e lo scorporo dal fondo di settore di circa 300 milioni annui. Purtroppo le indicazioni regionali non spingono in tal senso e per rassicurare tutti gli attori scesi in campo abbiamo bisogno di indicazioni più forti che diano stabilità ai veri eroi di questi ultimi 2 anni: sicurezza, stabilità e continuità. Siamo disponibili al confronto – conclude il Reggente della Cisl Fp di Salerno – e pronti alla lotta. Speriamo che si possa trovare una rapida convergenza unitaria sulla materia”.

(nella foto Antonacchio alla manifestazione a Napoli)

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sassano. Primo Comune in Italia, che assume per usufruire fondi Pnrr

Il Comune di Sassano è il primo in Italia ad assumere personale specifico per implementare temporaneamente la pianta organica al [&hel

Aquara. Elicottero e rocciatori per messa in sicurezza Sp 12

La Provincia di Salerno sta proseguendo i lavori di miglioramento della sicurezza stradale ad Aquara, al km 9+300 circa della […

Roccadaspide. Altri 16 positivi al covid e 10 guarigioni

Roccadaspide. Aggiornamento contagi covid: altri 16 persone sono risultate positive al virus. Intanto altri 10 dei precedenti casi posi

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2