Castel S. Lorenzo. Finanziamento palestra respinto: Comune ricorre Tar Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Castel San Lorenzo. Il Comune escluso dal finanziamento per la messa in sicurezza e realizzazione di palestre scolastiche: l’ente ricorre al Tar. 

L’esclusione è stata comunicata dal ministero dell’Istruzione nell’ambito del Pnrr  “l’intervento è escluso dalla procedura per mancanza dei requisiti minimi di ammissibilità richiesti espressamente dall’avviso pubblico” si legge nella nota ministeriale. L’anomalia consiste nel non aver caricato sul sistema informativo la scheda tecnica di progetto. Dall’istruttoria condotta dal responsabile dell’Area Tecnica, infatti è emerso che ” per mero errore tra gli allegati non è stata caricata sul sistema la scheda di progetto mentre é stata inserita due volte la domanda di partecipazione”. L’amministrazione del sindaco  Giuseppe Scorza ha deliberato di ricorrere al   Tar  al fine di contestare l’esclusione dalla procedura.  “Attualmente l’area, trovandosi in un seminterrato presenta gravi problemi di  infiltrazioni  e di umidità – afferma  Giuseppe Scorza- per rendere l’area salubre c’è bisogno di apporre delle modifiche che consentano l’ abbassamento del livello del terreno lungo le  pareti perimetrali dello stabile e l’isolamento delle stesse dal fondo della terra. Oltre alle modifiche strutturali, la palestra necessita di un arredamento idoneo”. Il sindaco si dice inoltre fiducioso per la riammissione, in quanto ” l’errore è materialmente riconoscibile oltre che evidente e quindi emendabile con soccorso istruttorio”.

Il progetto prevede di sistemare e riqualificare la palestra dell’Istituto comprensivo scolastico di Castel San Lorenzo con lo scopo di rendere fruibili e agibili i locali adibiti per le attività sportive, incomplete e in parte inagibili. E’ stata richiesta l’ estensione massima dei fondi previsti (circa 450 mila euro). Disagi già avvertiti  nell’ottobre 2020, quando si è verificata un’ondata di maltempo con forti piogge che hanno causato danneggiamenti in tutto il comprensorio. Le infiltrazioni meteoriche presso l’edificio scolastico di via Roma sono penetrate dal lastrico del solaio di copertura dell’immobile. Circa due settimane dopo si è inoltre verificato il crollo della controsoffittatura della classe III media In quella occasione il Comune ha proceduto per  vie legali contro la ditta che aveva  eseguito i lavori.

                                                                                                                                                            Luisa Villacaro 

»

Leggi anche

Capaccio. Circolo Fratelli d’Italia ringrazia cittadini per consenso ricevuto

Il circolo cittadino di fratelli D’Italia esprime un sincero ringraziamento e una profonda gratitudine per la fiducia e la preferenza

Agropoli. Maltempo, chiuso tratto Sp84 verso Trentova

Il sindaco di Agropoli, Roberto Mutalipassi ha disposto con apposita ordinanza la chiusura del tratto della SP 184, che dal […]

Salerno. Un libro per commemorare il generale Dalla Chiesa

Il 27 settembre 2022, alle ore 10:30, presso l’aula magna del Convitto Nazionale “Torquato Tasso” di Salerno, il Magg. Antonio [&

Webp.net-gifmaker