Salerno. Rabbia e commozione ai funerali di Anna Borsa Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. Tanta commozione ai funerali di Anna Borsa la trentenne uccisa dal suo ex fidanzato. Ma anche tanta rabbia. L’inquietante interrogativo è se questa morte di una giovane donna poteva essere evitata. All’arrivo della bara bianca, davanti alla chiesa della Madonna del Rosario di Pompei, una folla di gente ad attenderla per l’ultimo saluto. 

Un applauso fragoroso e le urla della mamma hanno rotto quel silenzio agghiacciante per una tragedia immane. Anna, Anna… l’urlo straziante della mamma unitamente al dolore del padre che ha urlato di non voler vedere nessuno, “mi  avete fatto uccidere mia figlia”, ha detto. La bara bianca è stata  posta davanti all’altare, all’esterno della chiesa fiori e striscioni con le fotografie di Anna, quell’angelo dagli occhi coloro del cielo. In prima fila i genitori Ettore e Fortuna  e il fratello Vincenzo. Alla funzione  presente anche  il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con Enzo Napoli e Giuseppe Lanzara,  sindaci di Salerno e Pontecagnano. ” Un gesto inspiegabile e irrazionale – ha detto don Angelo Barra durante l’omelia – stringiamoci attorno alla famiglia”. All’uscita del feretro, tra gli applausi e un dolore immenso e composto, sono stati fatti volare in cielo decine di palloncini bianchi e a forma di cuore, che reggevano biglietti e foto di Anna. Una ragazza dal cuore grande con tanti sogni da vivere frantumati in pochi attimi da un uomo che dichiarava di amarla ma le ha tolto la vita. Un dolore per la famiglia che nemmeno il tempo ruscirà a ledere. 

»

Leggi anche

Maxi incidente stradale: vittima 46enne di Pollica

È di un morto e otto feriti il bilancio complessivo del maxi incidente stradale avvenuto ieri sera sulla Cilentana, allo […]

Rincari energia e materie prime: parola ai panificatori di Abanella

Albanella. Da lunedì prossimo aumenta il costo del pane a Salerno. In media si pagherà 4 euro al chilo. Intanto […]

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Webp.net-gifmaker