Pontecagnano. Omicidio Anna Borsa: morta per un colpo alla tempia Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Pontecagnano Faiano. Un colpo solo, a bruciapelo. Ad un metro di distanza. Così Alfredo Erra, 42 anni, ha ucciso Anna Borsa, 30. Cinque spari, tra le pareti dello stanzino nel retrobottega del “Salone Sica”, in via Tevere di Pontecagnano Faiano: uno è andato a segno.

Il proiettile ha colpito la tempia, come scrive il quotidiano la Città,  ed ha trapassato da parte a parte il cranio della giovane, morta sul colpo.  Sono le prime risultanze dell’autopsia, che è stata eseguita alle 9 di ieri mattina nella sala mortuaria dell’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia. La pm Marina Guglielmotti e l’aggiunto Francesco Soviero hanno incaricato la dottoressa Marina D’Aniello. La famiglia Borsa ha delegato il medico legale Giuseppe Raimo, consulente di parte. L’assassino non ha mandato nessuno.  Oggi  l’ultimo saluto a Anna Borsa, la 30enne  uccisa da Alfonso Erra 40enne  mentre si trovava in un negozio per parrucchieri lo scorso 1 marzo. Quell’angelo dagli occhi color del cielo compirà il suo ultimo viaggio terreno. La funzione religiosa sarà celebrata alle 11 nella chiesa della Madonna del Rosario di Pompei a Mariconda. La camera ardente è stata allestita presso la Funeral Home,  in via San Leonardo 108.

»

Leggi anche

Eboli, scontro furgone-moto: in ospedale 27enne di Albanella

Eboli. Incidente stradale lungo la Sp30: a scontrarsi sono stati una motocicletta e un furgone. Il centauro ha avuto la […]

Tre medici per guardia medica Camerota: “Primi in Regione”

Camerota. «Siamo veramente orgogliosi del nostro progetto pilota. Al nostro insediamento la guardia medica aveva gran parte dei turni

Camerota/Centola: accampamenti abusivi, rimosse 50 tende

Camerota/Centola. Blitz congiunto guidato dei carabinieri della stazione di Camerota e di Centola, dalla guardia costiera dell’uffici

Webp.net-gifmaker