Incidente in scooter: Albanella piange la 43enne, Sara Scorziello Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Dopo una settimana dall'incidente la sua vita si è spezzata. Grande sconcerto nella comunità

Albanella. Alla fine il suo cuore  ha ceduto: troppo gravi le lesioni riportate a seguito dell’incidente in scooter. Sara Scorziello 43 anni  non ce l’ha fatta. Dopo sette giorni oggi  la  sua vita si è spezzata  all’ospedale “Cardarelli” di Napoli dove era ricoverata.  Oggi la drammatica notizia che la comunità di Albanella non avrebbe mai voluto avere. Dal giorno dell’incidente consumatosi sabato 6 agosto, i suoi familiari si sono aggrappati,  con tutta la forza possibile,  ad un sottilissimo filo di speranza,  che si è drammaticamente spezzato. Sara aveva subito ben due arresti cardiocircolatori. Le sue condizioni sin da subito sono apparse molto gravi. Era stata sottoposta ad un intervento all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Da qui il trasferimento all’ospedale Cardarelli di Napoli dove è stata ricoverata in terapia intensiva. Sono stati giorni di grande apprensione per tutta la comunità di Albanella dove Sara viveva ed era molto benvoluta da tutti. Tutti hanno sperato, conoscendo anche il suo carattere forte e la sua tenacia, che alla fine ce l’avrebbe fatta. Purtroppo non è stato così: il suo cuore ha ceduto. Una tragedia che ha colpito profondamente tutta la cittadinanza.

Sabato 6 agosto l’incidente in scooter 

Un incidente con lo scooter mentre la 43enne si trovava alla guida del due ruote insieme con la figlia.  Non è chiara la dinamica del sinistro: l’unica certezza è che quel maledetto incidente a Sara è costato la vita. Fortunatamente, la figlia minorenne non ha riportato conseguenze importanti. La donna ha  perso il controllo del due ruote finendo rovinosamente a terra nella cunetta laterale.  L’impatto è stato violento. Sul posto due ambulanze del 118. Una corsa all’ospedale, l’intervento e tanta speranza che si potesse salvare. Sara lascia il marito e due figli, un maschio e una femmina. La sua scomparsa ha lasciato tutti sgomenti. La comunità è stata scossa da un’altra perdita dopo la tragedia del piccolo Amerigo De Marco scomparso lo scorso primo agosto per un malore improvviso a soli 15 mesi.  In poco più di una settimana la comunità albanellese  ha subito due lutti improvvisi,  che hanno segnato e funestato questo mese di agosto.  Tutta la comunità si è stretta attorno i familiari di Sara in un grande abbraccio. Una persona solare,  che amava la vita ed era sempre disponibile con tutti. Il suo era un sorriso contagioso, allegra e gentile ed è così che sarà ricordata da tutti.

La salma si trova presso l’ospedale Cardarelli. Il  magistrato dovrà decidere se disporre o meno l’esame autoptico. 

Tutta la redazione di Voce di Strada si stringe attorno ai familiari per la perdita di Sara. 

»

Leggi anche

Capaccio. Circolo Fratelli d’Italia ringrazia cittadini per consenso ricevuto

Il circolo cittadino di fratelli D’Italia esprime un sincero ringraziamento e una profonda gratitudine per la fiducia e la preferenza

Agropoli. Maltempo, chiuso tratto Sp84 verso Trentova

Il sindaco di Agropoli, Roberto Mutalipassi ha disposto con apposita ordinanza la chiusura del tratto della SP 184, che dal […]

Salerno. Un libro per commemorare il generale Dalla Chiesa

Il 27 settembre 2022, alle ore 10:30, presso l’aula magna del Convitto Nazionale “Torquato Tasso” di Salerno, il Magg. Antonio [&

Webp.net-gifmaker