I Comuni ai tempi del covid-19: intervista a Franco Latempa, sindaco di Sacco Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Sacco. Emergenza sanitaria, Comuni a lavoro quotidianamente per garantire sicurezza al fine di evitare contagi da Covid-19. Nel piccolo borgo degli Alburni i cittadini sono rispettosi delle regole. A confermarlo è il sindaco Franco Latempa.

Sindaco, quali misure ha adottato il Comune per l’emergenza sanitaria?

“Subito abbiamo organizzato un servizio di sostegno alla popolazione (spesa a domicilio, consegna di farmaci) in collaborazione con gli esercenti e con il contributo di volontari della protezione civile del Comune e dell’associazione di protezione Civile di Sacco “Gruppo Lucano”. Abbiamo, fin da subito, messo a disposizione dei numeri telefonici, il mio personale, degli addetti, comunali, di alcuni volontari, per dare la possibilità a tutti di poterci contattare per richieste di sostegno e di informazioni. Io stesso ho provveduto a contattare i cittadini per monitorare eventuali criticità e bisogni. Sono state effettuate disinfezioni/disinfestazioni delle aree Comunali e degli uffici comunali. Successivamente abbiamo attivato il Centro Operativo Comunale per coordinare tutte le attività di monitoraggio e controllo del territorio. Abbiamo reperito, con non poche difficoltà e grazie anche alla collaborazione della farmacia locale, delle mascherine chirurgiche che abbiamo provveduto a distribuire a tutta la cittadinanza. Nei prossimi giorni sarà riattivato il servizio civile comunale, rimodulato sull’emergenza sanitaria, e sicuramente il contributo dei sei giovani partecipanti renderà più capillare ed efficiente l’azione di sostegno. Voglio però ribadire che la popolazione, seppure composta principalmente da anziani, non presenta particolari difficoltà e si dimostra molto autonoma nel disbrigo delle faccende personali anche con l’ausilio dei familiari, figli, nipoti, perciò non sono stati necessari interventi particolarmente intensi e complicati”.

Quante denunce ci sono state in questo periodo?

“Non mi risultano denunce anche perché la popolazione, fin da subito, si è dimostrata collaborativa e molto responsabile. Diciamo che questo atteggiamento ha aiutato molto l’opera di controllo da parte degli operatori di polizia”

Quante persone sono in quarantena,  ci sono contagi da covi-19?

“Abbiamo una famiglia in quarantena volontaria che terminerà tra qualche giorno. Non vi sono stati casi, per fortuna, di soggetti positivi né vi sono al momento criticità in tal senso”

Quindi i cittadini stanno rispettando le regole?

“Sì, i cittadini hanno rispettato e rispettano le regole, poche volte è stato necessario qualche intervento più energico. Sono stati regolamentati i punti di maggiore accesso, come negozi, farmacia, uffici pubblici, che, grazie all’organizzazione dei gestori e dell’unico vigile urbano, non hanno rappresentato particolari difficoltà”

Questo è  un momento drammatico per tutti

“E’ vero, è un momento drammatico completamente nuovo ed inaspettato e per questo è necessaria la collaborazione di tutti. Bisogna essere consapevoli che questo momento difficile possiamo e dobbiamo superarlo insieme e che dopo, speriamo presto, dovremo riuscire meglio a vivere o, meglio, a ri-vivere la nostra quotidianità, con rinnovato spirito di comunità e con l’identificazione dei valori veramente utili ed essenziali. Ai nostri anziani vorrei inviare un messaggio di sicurezza e di serenità, nella convinzione che il loro contributo, fatto di esperienze e di sacrificio, possa essere un esempio concreto per i nostri giovani. Ed ai giovani affido un messaggio di speranza ed al tempo stesso di concretezza, nella consapevolezza che il loro apporto sarà determinante nella ripresa, nella ricostruzione della normalità, soprattutto con rinnovato spirito ed entusiasmo. C’è bisogno di tutti, perché questa condizione ora difficile, successivamente sarà molto complicata. Ma insieme ce la faremo, con il coraggio e la tenacia di sempre che, alla nostra comunità, non sono mai mancati nei momenti difficili”

»

Leggi anche

Albanella. Incidente in scooter: 43enne operata, è grave trasferita al Cardarelli

Albanella. E’ stato necessario un trasferimento di urgenza  al “Cardarelli” di Napoli  per Sara S. 43enne vittima i

Campagna, finanziati due progetti di innovazione digitale

Campagna. La Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per la trasformazione digitale) ha finanziato i primi due progetti di

[VIDEO] Altavilla. Emergenza cinghiali: devastata piantagione di mais

Altavilla Silentina. Il territorio comunale da tempo ostaggio di branchi di cinghiali, che raggiungono le coltivazioni lasciando, al lo

Webp.net-gifmaker