Altavilla. L’appello, sfrattata di casa e senza lavoro:”Aiutatemi” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Altavilla Silentina. La sua non è stata una vita facile. Soprattutto per la sua complicata e sofferta  vita matrimoniale. Alla fine è stata costretta a porre fine a quella relazione a causa delle continue violenze e a separarsi dal coniuge.  Oggi si trova senza un tetto sulla testa e senza lavoro. E’ la storia di C.G.  57 anni, sfrattata da un alloggio popolare,  assistita dall’avvocato Orietta Lettieri.

LE TAPPE DELLA VICENDA

La 57enne è stata costretta da abbandonare, insieme con la figlia, la casa che condivideva con il marito, stanca di subire violenza. Si trattava di un alloggio di edilizia popolare che, all’epoca,  fu affidato al nucleo familiare. Si trasferirono altrove, cambiando la loro residenza anche a causa dei contenziosi penali. Tempo fa,  il marito è venuto a mancare,  e la donna si è trasferita nuovamente in quella casa popolare, dove è stata raggiunta da una ordinanza di sfratto dal Comune.  Di fatto,  non aveva, come requisito richiesto,  gli ultimi due anni di residenza presso questa abitazione. L’avvocato aveva richiesto una proroga dello sfratto, almeno fino a settembre, che non è stata accolta. Ci sarebbe stata anche una segnalazione che contestava la  presenza della donna nella casa. Da qui è scattata l’ordinanza di sgombero, in quanto giuridicamente non le spettava,  avvenuta di fatto  il 19 giugno. La donna ora si trova in mezzo alla strada ospitata, momentaneamente,  a casa di una familiare, ma con molte difficoltà anche perchè la casa è piccola. Molta della roba della 57enne, tra l’altro, è rimasta all’interno dell’abitazione. Il legale farà una richiesta per poterle ritirare.  Si tratta di una vicenda, chiaramente,  non contestabile dal punto di vista legale. Questo va precisato. L’appello della donna, attraverso il nostro quotidiano on line, è di carattere umano. E’ finalizzato a trovare una casa dove vivere e alla ricerca di un lavoro. Vive con una minima pensione di reversibilità.

Chiunque ha le possibilità di aiutarla può contattare la nostra redazione                          0828 1993519 e 3470930388 (Angela)

 

»

Leggi anche

Castellabate. Natale solidale per anziani, disabili e famiglie indigenti

Castellabate si prepara ad accogliere un Natale più solidale e caritatevole grazie alle iniziative strenna natalizia agli anziani e pa

Montecorvino Pugliano. Investito davanti supermercato: è in prognosi riservata

Montecorvino Pugliano. Stamattina, alle 6:20, a Pagliarone davanti ad un supermercato di una nota catena un settantenne è stato invest

Pontecagnano. Strada colabrodo: automobilista ci rimette due gomme

Pontecagnano Faiano. Strada dissestata: una cittadina ci finisce dentro con la sua vettura e ci rimette due pneumatici. Il fatto [&hell

Webp.net-gifmaker