Altavilla. Femminicidio, ieri l’interrogatorio di garanzia per Gerardo Cappetta Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

L'EX BENZINAIO VOLEVA CONTRIBUIRE ALLE SPESE PER L'ESPATRIO DELLA VITTIMA

Altavilla Silentina. Si è tenuto ieri in videoconferenza l’interrogatorio di garanzia di Gerardo Cappetta, l’ex benzinaio, 51enne  accusato dell’omicidio di Snejana Bunacalea 43 anni. L’uomo si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere.  Ora la parola passerà al Riesame,  al quale molto probabilmente il legale si rivolgerà presentando ricorso per una misura meno afflittiva.  Cappetta è stato arrestato lunedì scorso nell’abitazione, dove fu uccisa la badante e dove viveva con la mamma. Sin dal primo momento il 51enne ha dichiarato la propria innocenza. Ad incastrarlo  la perizia scientifica sotto le unghie e sui capelli della donna. Da quel 5 marzo al momento dell’arresto la vita di Gerardo Cappetta  è  continuata nella totale normalità. A quanto riferiscono alcuni conoscenti dell’uomo,  nulla nel suo atteggiamento faceva supporre un possibile coinvolgimento nella morte della badante della madre. Il 51enne ha  continuato nella sua quotidianità passando dal lavoro di benzinaio a quello nelle poste italiane. Tutto sembrava fosse stato archiviato come un incidente causato da un malore improvviso che  Snejana Bunacalea 43 anni avrebbe accusato  nella vasca mentre si trovava nell’abitazione dove l’uomo viveva con la madre. Cappetta si era anche reso disponibile a partecipare alla colletta avviata dalla comunità per il rimpatrio della 43enne,  originaria della Moldavia, avvenuto lo scorso mese di giugno.   Colletta che poi non è stata più necessaria, in quanto l’ex marito della donna si è accollato le spese necessarie per il rientro in patria della salma. ” Era un tipo abbastanza chiuso – afferma l’assessore comunale, Francesco Cembalo –  una persona tranquilla. In effetti la comunità, in qualche modo, era in parte preparata ad un possibile risvolto di questo tipo, quando già nei mesi scorsi era trapelato che si era trattato di una morte violenta. Intanto,  lui ha continuato a condurre la vita di sempre aveva dato anche la disponibilità a  contribuire alle spese per l’espatrio della salma”. 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Padre Russolillo proclamato santo: S.Marzano sul Sarno in festa

San Marzano sul Sarno in festa per la proclamazione a Santo di padre Giustino Maria Russolillo, fondatore dell’ordine delle Vocaz

Eboli. Aida Yespica ospite al Caffé Due Monelli

Eboli. Un ospite  speciale al Caffè due Monelli di Eboli. Si tratta di Aida Yespica,  la modella, showgirl e attrice […]

Campagna, tenda spazzata via dal vento: 24enne salvato da soccorso alpino

Campagna. Il forte vento spazza via la tenda e lo lascia al freddo: a salvarlo è il soccorso alpino e […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2