Altavilla. Alunni Scuola S. Francesco nel Palazzo Guerra: dietro front amministrazione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Iuliano:" Si potrebbero trovare altre strutture al capoluogo o magari prendere in noleggio dei container”

Altavilla Silentina. Trasferimento alunni della scuola San Francesco a Palazzo Guerra: dietro front dell’amministrazione comunale. Tutto da rifare. Il Palazzo Guerra avrebbe dovuto essere un’allocazione temporanea per gli studenti fino a quando l’immobile non sarà abbattuto e ricostruito.

Sei in totale le classi da trasferire 

A quanto sembra,  la soluzione al momento sarebbe di trasferire gli studenti, in totale sei classi, quattro della scuola elementare e due della scuola dell’infanzia, in vari immobili tra Cerrelli e Borgo Carillia.  La comunicazione è stata data dal sindaco Francesco Cembalo durante un incontro alla quale ha preso parte anche la proprietaria del Palazzo che aveva dato la disponibilità ad utilizzare alcuni dei locali come ambienti scolastici. “ Sono venuto a conoscenza – spiega il consigliere di opposizione,  Emilio Iuliano  – di questo ulteriore risvolto della vicenda dalle mamme che mi hanno comunicato che il Palazzo Guerra non potrà essere utilizzato. Il sindaco ha comunicato che l’ente comunale non può fare dei lavori in uno stabile privato. Da qui la decisione di dislocare gli alunni in altre strutture. In particolare si parla del plesso di Cerrelli, Borgo Carillia e gli immobilidel Comune in piazza Giustino sempre a Cerrelli”.

Una decisione non condivisa dalle mamme sin dall’inizio che con forza hanno chiesto che gli alunni rimanessero al capoluogo anche per non snaturarlo ulteriormente e depauperarlo di servizi fondamentali.

Intanto, si vocifera anche di una possibile occupazione della scuola di San Francesco da parte dei genitori.  “ Stiamo anche valutando la possibilità di occupare la scuola di San Francesco con i genitori – evidenzia Iuliano – non siamo tutti d’accordo sull’abbattimento. L’amministrazione vuole demolirla solo perché ha ottenuto un finanziamento di 4 milioni di euro. In ogni caso si potrebbero trovare altre strutture al capoluogo dove ospitare provvisoriamente gli alunni tipo lo stabile comunale dove insiste la guarda medica e la polizia locale o magari prendere in noleggio dei container”.

»

Leggi anche

M5S, Cammarano: “Dalla Campania in tanti a Roma per difendere il Sud”

Roma. “Oggi siamo a Roma per opporci al clima di intimidazione che si respira nelle istituzioni, per dire no all’autonomia

Roccadaspide. Acquisto di un’ala del castello, proprietari ricorrono al Consiglio di Stato

Roccadaspide. Diritto di prelazione per l’acquisto di una porzione del castello (ex principi Filomarino): il Tar respinge il ricorso

Piaggine, agevolazioni a fondo perduto per nuove imprese sul territorio

Piaggine. Agevolazioni per le nuove imprese sul territorio comunale. Pubblicato il bando dal Comune di Piaggine, guidato dal sindaco Re

Capaccio. Scontro tra scooter e auto: due giovani 26enni in ospedale

Capaccio Paestum. Ancora incidenti stradali nella città dei Templi. L’ultimo si è verificato nella tarda mattinata di oggi sull