Albanella. Multe con scout speed, accolti 400 ricorsi: Comune corre ai ripari Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Albanella. Oltre 400 ricorsi, quasi totalmente accolti, contro le sanzioni, per violazioni al Codice della strada,  elevate con l’utilizzo dello scout speed.  Il Comune corre ai ripari. E, tenta di chiudere le vertenze con  una definizione bonaria, mediante transazione. Circa 145.000 euro,  la somma che il Comune deve ancora pagare, a seguito delle condanne relative alle multe elevate divenute esecutive. A questa si aggiungono le somme già pagate, nel corso del tempo,  relative all’emissione di decreti ingiuntivi. Il sub commissario, con apposito provvedimento, ha deciso di affidarsi ad un legale per le sentenze  all’ente sfavorevoli dopo i  ricorsi presentati al Giudice di Pace di Roccadaspide ed al Prefetto di Salerno.  L’attività di rilevazione  disposta dal Comune ha portato alla notifica di un elevato numero di sanzioni, alle quali hanno fatto seguito circa quattrocento ricorsi. Nella quasi totalità, l’Ente è risultato soccombente. Le sentenze sono pertanto divenute esecutive. Allo stato, il  Comune è impossibilitato ad opporre ricorso. L’unica soluzione possibile è  quella di giungere ad un accordo. Una somma di quasi 150.000 euro, che l’ente comunale deve pagare per le spese legali dei  ricorrenti. Per ogni singolo ricorso le spese vanno da poche centinaia di euro ad un  migliaio di euro.

L’attività di rilevazione è stata effettuata nel 2017, il monitoraggio riguardò  i punti critici del territorio comunale, in particolare le Provinciali 11, 316 e 314. Scout speed montato su un’autovettura destinata ad uso privato e trasporto persone e conti correnti per pagare le contravvenzioni intestati non alla tesoreria del Comune,  bensì ad una ditta privata: queste le contestazioni  principali mosse dai destinatari delle sanzioni. Diversamente dagli altri strumenti di misurazione di controllo elettronico della velocità lo Scout speed, necessita obbligatoriamente di un’autovettura appositamente attrezzata.  All’epoca il sistema dello scout speed utilizzato per rilevare le infrazioni al Codice della  strada sollevò una marea di polemiche. Nel mezzo anche una relazione dello stesso comando di polizia locale, inviata al responsabile comunale del settore. Nella relazione si sollevavano delle perplessità sull’utilizzo dell’autovettura, una Fiat Punto con destinazione per trasporto persone ad uso privato,  e il conto corrente indicato nei verbali elevati, intestato ad una ditta privata invece che all’Ente come prevede la normativa in vigore.

 tanti discussi scout speed oltre che nel comune di Albanella furono utilizzati dalla Polizia municipale di Agropoli. Anche nel comune agropolese  si sollevarono  una caterva di polemiche e ricorsi contro l’ente.

 

»

Leggi anche

Il Basket Bellizzi rinuncia iscrizione campionato stagione 2022/2023

Oggi è un giorno triste per il nostro club e per l’intera comunità di Bellizzi. Il Basket Bellizzi comunica ufficialmente […

Vietri, scuola ceramica: consegnati camici primi 15 studenti

300 ore in aula, 60 dedicata alle key competences e 240 invece di tirocinio nelle botteghe artigiane del territorio con […]

Eboli. Individuato un altro nido di tartaruga sulla spiaggia

Secondo nido di Caretta caretta sul litorale di Marina di Eboli, con i volontari di NaturArt, individuato dalla  socia Biancamaria [&h

Webp.net-gifmaker