[VIDEO] Albanella. Ecco dove è stato trovato presunto corpo di Gaudiano Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Come l’uomo ci sia arrivato è un mistero

Albanella. E’ stato ritrovato alla fine di un fondo destinato ad uliveto sovrastante un altro terreno divisi da una siepe di rovi. Sul terreno è ancora visibile la chiazza dove si trovavano i possibili resti del 51enne Peppino Gaudiano scomparso circa un mese fa.

Per raggiungere l’area bisogna camminare a piedi per diverse centinaia di metri. L’accesso è quello sulla Provinciale 11, che attraversa tutto il comune di Albanella, dove è collocata anche una sbarra in ferro. Dai primi accertamenti effettuati sul posto l’ipotesi, visto lo stato avanzato di decomposizione, è che il corpo si trovava in quel fondo da almeno una ventina di giorni se non ancora prima. Come l’uomo ci sia arrivato è un mistero, considerato che nel terreno, di proprietà di una persona del posto, sono presenti solo delle piante di ulivo. E, si ci accede esclusivamente per effettuare la raccolta delle olive che, presumibilmente, è stata effettuata e conclusa prima della presenza del corpo altrimenti sarebbe stato avvistato. Che il corpo sia stato trasportato lì da qualcuno? Sarebbe comunque da escludere che si è trattato di un suicidio. Dalla posizione del corpo sembrerebbe difficile immaginare anche un eventuale malore. In ogni caso, gli inquirenti non escludono nessuna pista compresa quella che possa essere stato un omicidio. Tutte le ipotesi, allo stato dei fatti, sono percorribili e potranno essere confermate solo con le ulteriori indagini e accertamenti, che consentiranno non solo di scoprire la causa del decesso ma anche che si tratti proprio di Peppino Gaudiano. Intanto, è stata disposto l’esame autoptico che potrà dare delle risposte su quello che al momento sembra un vero giallo.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Va con una prostituta e accusa malore

Eboli. Brutta disavventura per un 72enne di Battipaglia. L’uomo si è recato oggi lungo la litoranea ebolitana per consumare un [

Castel S. Lorenzo. I bimbi a scuola di mungitura con capretta “Nerina”

Castel San Lorenzo. Laboratorio dedicato all’antica arte della mungitura e alla conoscenza di un’amica d’eccellenza: “la capret

Serre. 8 giugno inizio caratterizzazione rifiuti provenienti dalla Tunisia

Salerno.  L’8 giugno alle 10,30 prenderanno il via le fatidiche attività di caratterizzazione dei rifiuti provenienti dalla Tunisia

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2