[VIDEO] Agropoli. Nella notte di S. Silvestro a fuoco appartamento Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Si ipotizza che potrebbe essere stato innescato da un fuoco  pirotecnico sparato nelle vicinanze dello stabile

Agropoli. Momenti di paura nella notte di San Silvestro: a fuoco un appartamento. Un pericoloso incendio, per cause ancora da accertare,  si è sviluppato in un appartamento al 4 piano di un palazzo ubicato in via Matilde Serao a ridosso dell’ex clinica Malzoni.

Ad intervenire i vigili del fuoco del locale distaccamento diretti dal comandante Angelo Picariello e i carabinieri di Agropoli agli ordini del capitano Fabiola Garello. L’intervento tempestivo dei caschi rossi ha evitato che le fiamme si propagassero nell’intero stabile condominiale. Per motivi precauzionali il condominio è stato momentaneamente sgomberato per scongiurare possibili  danni ai condomini in attesa che l’incendio fosse stato spento. L’appartamento era vuoto nel  momento in cui è scoppiato il rogo.  I danni stando ai primi accertamenti sarebbero ingenti. Ancora ignote le cause che hanno causato l’innesco,  su cui stanno indagando gli inquirenti. Si ipotizza che potrebbe essere stato innescato da un fuoco  pirotecnico sparato nelle vicinanze dello stabile dopo lo scoccare della mezzanotte per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. Difatti nella notte di San Silvestro, nonostante l’ordinanza del primo cittadino Adamo Coppola, che vietava espressamente i botti di Capodanno, i festeggiamenti sono stati salutati per tutta la città con lo scoppio di petardi e mortaretti. Razzi, bengala e forti detonazioni hanno salutato in ogni angolo della città l’arrivo dell’anno nuovo. A provocare l’incendio, quindi,  potrebbe essere stato qualche razzo sparato nelle immediate vicinanze della palazzina, la cui traiettoria lo avrebbe inesorabilmente proiettato sulla balconata dell’appartamento con conseguente propagarsi delle fiamme.

Quella dell’esplosione dei botti in occasione del Capodanno è una tradizione che si rinnova ogni anno. Nonostante i divieti imposti dalle amministrazioni comunali in tutt’Italia e i numerosi sequestri di materiale pirotecnico spesso illegale e pericolosissimo effettuati dalle forze dell’ordine. Ogni anno si registrano molti danni e purtroppo molti feriti che giungono al pronto soccorso a causa dello scoppio di fuochi e petardi, senza contare i danni provocati agli animali domestici che soffrono delle deflagrazioni dei fuochi e sovente riescono a fuggire atterriti dalle case e dai giardini smarrendosi sul territorio.

                                                                                                                                              Vincenzo D’Andrea 

(video Cilento Channel)

»

Leggi anche

Denunciato per omissione di soccorso 28enne di Sicignano

E’ stato denunciato per omissione di soccorso un 28enne di Sicignano degli Alburni coinvolto in un incidente stradale avvenuto nel [&

Il Basket Bellizzi rinuncia iscrizione campionato stagione 2022/2023

Oggi è un giorno triste per il nostro club e per l’intera comunità di Bellizzi. Il Basket Bellizzi comunica ufficialmente […

Vietri, scuola ceramica: consegnati camici primi 15 studenti

300 ore in aula, 60 dedicata alle key competences e 240 invece di tirocinio nelle botteghe artigiane del territorio con […]

Webp.net-gifmaker