Sarno. Tar riapre aziende centrale biogas, Rega (Sarno civica): “Necessario agire” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Sarno. Il Tar sospende per motivi economici una delle ordinanze emanate dal primo cittadino, che disponeva la chiusura delle ditte site nel polo aziendale di biogas a Foce. Ne consegue che l’impresa in questione ha ottenuto il permesso di operare fino al prossimo 10 febbraio, data in cui verrà celebrata la nuova udienza. In vista di quest’occasione, l’Ente comunale della città dei Sarrastri ha provveduto a nominare un legale. “Anche in questo caso, l’amministrazione comunale ha agito in maniera ambigua. Stavolta non mi riferisco solamente alla gestione degli impianti, ma alla nomina di un avvocato che potesse rappresentare l’Ente in udienza”, ha detto il consigliere di opposizione Antonello Manuel Rega. “Trovo estremamente controproducente, ai fini della tutela non solo del territorio, ma anche per i diritti dei cittadini, che il Comune non abbia pensato a nominare in prima battuta un legale”. Altro punto fondamentale è quello che riguarda la gestione del sito: “Ancora una volta voglio ribadire che è di grande importanza l’azione di sorveglianza di cui proprio l’Ente dovrebbe farsi promotore – ha continuato il consigliere di Sarno Civica, il quale ha sottolineato che – non è un’ordinanza dove si ingiunge di rimuovere i rifiuti nei pressi dei siti di stoccaggio che permetterà all’amministrazione di svolgere un’azione corretta di vigilanza e tutela dei diritti dei cittadini che abitano in via Muro d’Arce”.

»

Leggi anche

Eboli, scontro furgone-moto: in ospedale 27enne di Albanella

Eboli. Incidente stradale lungo la Sp30: a scontrarsi sono stati una motocicletta e un furgone. Il centauro ha avuto la […]

Tre medici per guardia medica Camerota: “Primi in Regione”

Camerota. «Siamo veramente orgogliosi del nostro progetto pilota. Al nostro insediamento la guardia medica aveva gran parte dei turni

Camerota/Centola: accampamenti abusivi, rimosse 50 tende

Camerota/Centola. Blitz congiunto guidato dei carabinieri della stazione di Camerota e di Centola, dalla guardia costiera dell’uffici

Webp.net-gifmaker