Pontecagnano, FdI: “Città senza controlli, azioni Lanzara inconcludenti” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Pontecagnano Faiano. “La città è in balia dei malviventi ma per il sindaco Lanzara sono gli altri a strumentalizzare sempre mentre i cittadini e i commercianti vivono tra la preoccupazione”. Parole del commissario cittadino Giuseppe Corrado, che torna a rilanciare le proposte sulla sicurezza avanzate negli scorsi mesi da Fratelli d’Italia. Potenziamento del sistema di videosorveglianza sul territorio, più presenza degli agenti di Polizia Municipale in orario serale attraverso lo stanziamento di fondi sul capitolo di spesa relativo alla sicurezza, maggiore dialogo con la cittadinanza per iniziative civiche di controllo attivo del territorio, una cabina di regia con le forze dell’ordine d’intesa con la Prefettura. “Abbiamo chiesto più volte un tavolo con l’amministrazione e le forze dell’ordine per mettere in campo iniziative di prevenzione e maggiore controllo del territorio ma dal sindaco nessuna risposta: è evidente che ormai, come suo solito, pensa di poter risolvere le questioni con i post sui social architettati dal suo staff e con annunci che poi si rivelano nella realtà inconcludenti. Tre settimane fa – rincara la dose Corrado – sono stati predisposti controlli imponenti da parte dei carabinieri e polizia municipale a cui va il nostro sentito ringraziamento per l’attività che svolgono quotidianamente in questo momento di emergenza, ma poi nulla più. Negli ultimi due fine settimana si sono registrati rapine e furti, in orario di prima serata, nelle vie del centro. Dove sono i controlli? Possibile che non si riesce a predisporre un’attività costante dopo la chiusura delle attività che ancora rendono questa città vivibile considerate le restrizioni? L’ultimo annuncio di Lanzara è di 6.000 euro destinati alla polizia municipale per attività di servizi notturni. Dopo le 21 la città è allo sbando, i cittadini hanno paura e i commercianti cominciano a chiudere prima i loro negozi” aggiunge il commissario cittadino di FdI. “Le nostre proposte sono note all’amministrazione comunale, ancora una volta mostriamo la nostra piena disponibilità a dialogare su questioni così importanti ma non possiamo esimerci dal prendere atto del comportamento di chiusura da parte del sindaco Lanzara. È evidente che non c’è più un filo diretto con i cittadini che chiedono risposte, non bastano le dirette su facebook. Quando non si vive la città, non si gira nei quartieri, diventa difficile governare una situazione così complessa. Da soli non si va da nessuna parte. Noi ci siamo ma Lanzara cambi atteggiamento” accusa Corrado.

»

Leggi anche

Maxi incidente stradale: vittima 46enne di Pollica

È di un morto e otto feriti il bilancio complessivo del maxi incidente stradale avvenuto ieri sera sulla Cilentana, allo […]

Rincari energia e materie prime: parola ai panificatori di Abanella

Albanella. Da lunedì prossimo aumenta il costo del pane a Salerno. In media si pagherà 4 euro al chilo. Intanto […]

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Webp.net-gifmaker