Pioggia di fondi per Forum giovani, Bisogno:”Città Salerno esclusa” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. “Ancora una beffa per i giovani di Salerno. All’indomani della presentazione dei progetti approvati in merito al bando “Giovani in Comune”, promosso dalla Regione Campania, rivolto a tutti i forum dei giovani campani, Salerno si vede nuovamente esclusa per la mancanza della costituzione del suddetto organo Forum dei Giovani. Mai costituito nel capoluogo salernitano“. Così il presidente della Cisl Giovani provinciale, Luigi Bisogno, denuncia l’assenza di un Forum dei Giovani presso il Comune di Salerno. “Il Forum è la massima espressione istituzionale e democratica in materia di politiche giovanili“, ha detto. “Un organismo comunale di partecipazione a carattere elettivo, che si propone di avvicinare i giovani alle Istituzioni e le Istituzioni al mondo dei giovani. Ma a Salerno non c’è“.  Da qui l’appello all’amministrazione comunale della città capoluogo: “Invito il sindaco e l’assessorato alle politiche giovanili e all’innovazione,  ad adoperarsi al più presto per la costituzione del Forum dei Giovani – ha concluso -. Si tratta di un organo di fondamentale importanza per tutti i giovani di Salerno. Infine, auguro un ottimo lavoro a tutti i giovani beneficiari del bando e delle risorse economiche stanziate per i numerosi forum della provincia tra cui spiccano quelli di Auletta, Baronissi, Mercato San Severino, Laurino, Acerno, San Pietro a Tanagro, Stella Cilento, Giungano, Scafati e Caselle In Pittari“.
»

Leggi anche

Albanella. Incidente in scooter: 43enne operata, è grave trasferita al Cardarelli

Albanella. E’ stato necessario un trasferimento di urgenza  al “Cardarelli” di Napoli  per Sara S. 43enne vittima i

Campagna, finanziati due progetti di innovazione digitale

Campagna. La Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per la trasformazione digitale) ha finanziato i primi due progetti di

[VIDEO] Altavilla. Emergenza cinghiali: devastata piantagione di mais

Altavilla Silentina. Il territorio comunale da tempo ostaggio di branchi di cinghiali, che raggiungono le coltivazioni lasciando, al lo

Webp.net-gifmaker