Integrazione, Castel S. Lorenzo accoglierà nuclei familiari Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Castel San Lorenzo. Il territorio si prepara a ospitare 20 persone, suddivise in nuclei familiari, nell’ambito del progetto Il Castello dell’accoglienza.

Il Comune, retto dal sindaco Giuseppe Scorza, ha aderito, quale ente titolare di progetto, al Sistema di accoglienza e integrazione presentando la proposta di progetto da destinare a nuclei familiari, anche monoparentali. L’importo annuale è di 300.395 euro, cioè 41,15 euro al giorno a persona. L’ente ha candidato il progetto a finanziamento nell’ambito dei nuovi progetti Sai per l’accoglienza a carattere ordinario. In caso di finanziamento, il Ministero si farà carico del 95 percento del costo del progetto e il restante 5 percento sarà a carico dell’amministrazione comunale, richiesto in forma di cofinanziamento ai soggetti partecipanti alla procedura di selezione, senza ulteriori spese a carico del Comune.

Il progetto di accoglienza intende attivare una serie di azioni che possano permettere ai beneficiari di fruire di una serie di servizi e attività: accoglienza materiale; servizi di integrazione, tra cui mediazione linguistica e orientamento al lavoro; servizi di tutela, come accompagnamento legale e tutela psico-socio-sanitaria.

»

Leggi anche

Salerno, al complesso S.Michele cena di beneficenza Carisal

Salerno. Lunedì  19 dicembre 2022 a Salerno,  nei suggestivi locali del Complesso San Michele, si terrà la cena di beneficenza  [&

A Baronissi chiamate ai cittadini per comunicare notizie rilevanti

Baronissi. Con il servizio “Sindaci in contatto 2.0″ il Comune di Baronissi accorcia le distanze con i cittadini. Questo servi

Pontecagnano, area di sgambamento ostaggio del degrado e dell’incuria

Pontecagnano Faiano. L’area di sgambamento dedicata a Carmine Longo diventata ostaggio del degrado. Sono molti i residenti che ha

Webp.net-gifmaker