Abbattimento parziale ciminiera Pontecagnano, SI:”Comune poco attento” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Pontecagnano Faiano. Sull’abbattimento parziale della ciminiera nell’ex Zona industriale interviene anche Sinistra Italiana. “L’abbattimento parziale del camino nell’ex area industriale Spineta -dichiara il circolo locale di SI-ripropone con forza la scarsa attenzione che l’amministrazione comunale (attuale e passata) e della Sopindendenza per il patrimonio edilizio storico del nostro territorio. Sinistra Italiana il 25 febbraio 2020 aveva già sollevato il problema scrivendo alla Soprintendenza evidenziando che sarebbe stata abbattuta anche la palazzina Mingo in via Budetti e più in generale dello stato di abbandono del patrimonio edilizio storico del nostro comune. Avendo appreso dalla stampa e dai social dell’abbattimento parziale del camino nell’ex area industriale Spineta abbiamo provveduto ad inviare una richiesta di accesso agli atti al Comune per chiarire i seguenti punti:se l’abbattimento era stato consentito dalla Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e quindi avallato dalla Soprintendenza; Quali sono state le motivazioni per cui si è proceduto alla parziale demolizione considerato che le attività edili non urgenti erano state sospese  col DPCM del 22 marzo 2020? Quale  documentazione è stata prodotta per giustificare l’urgenza dell’abbattimento visto che in questi anni e fino all’isorgenza dell’epidemia non era mai stato palesato alcun pericolo? Abbiamo ritenuto opportuno mettere in copia alla richiesta anche la Soprintendenza in quanto riteniamo che tali camini rappresentano la testimonianza della storia socio economica di questo territorio alla stregua di molti altri edifici e che dovrebbero essere tutelati senza se e senza ma dagli enti preposti evitando un avvilente scaricabarile.La cosa più sorprendente e che la Soprintendeza ha bloccato l’abbattimento dopo la segnalazione di Legambiente visto che l’assessore all’Ambiente e all’Urbanististica è un suo noto esponente e che avrebbe potuto bloccare subito l’abbattimento  del camino evitando che venisse deturpato, temiamo irrimediabilmente. Attendiamo la documentazione da parte del Comune e le conclusioni a cui arriverà la Soprintendenza -conclude Sinistra Italiana-sperando che non usi due pesi e due misure nel valutare l’abbattimento del camino Spineta e del palazzetto Mingo. A valle della documentazione che riceveremo si valuteranno ulteriori iniziative non escludendo un esposto alla magistratura”.

»

Leggi anche

Uefa Futsal, il Città di Eboli cade contro l’Etoile

Eboli. Il Città di Eboli chiude all’ultimo posto il Girone A dell’Elitè Round di UEFA Futsal Champions League. Se ce [&he

Felitto. Vertenza Morena: familiari chiedono di predisporre transazione

Felitto. Indennità al vicesindaco Pasquale Morena: i chiarimenti del legale dei familiari Pierluigi Morena in merito alla sentenza del

Roccadaspide. Il Rotary Valle del Calore organizza “Buonasera Novecento”

Roccadaspide. Il Rotary Valle del Calore, presieduto dall’avvocato Mario Manzo, organizza un nuovo evento a carattere sociale e b