Vallo di Diano, problema cinghiali: solo danni Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Ancora danni da parte di cinghiali alle colture locali. Questa volta è andato distrutto da parte degli ungulati, un campo di granoturco di circa 7mila metri nel comune di San Pietro al Tanagro. Agricoltori al collasso, si chiede l’intervento del Parco nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano. Sulla carta, la gestione dei cinghiali è di competenza delle Regioni nell’ambito del sistema di gestione faunistico venatorio. Purtroppo però il sistema nazionali non ha funzionato. Risultato, i cinghiali si trovano dappertutto, ovunque ci siano aree boscose in grado di fungere da base per le loro scorribande, che seguono di preferenza i corsi dei fiumi. Se ne trovano molti anche nelle aree protette, come i Parchi nazionali. Ma ce ne sono anche ormai nelle vicinanze delle città, dove non si spara e c’è molto cibo a disposizione.

»

Leggi anche

[VIDEO] Albanella. Inaugurato murales in ricordo del piccolo Amerigo

Albanella. Tanta commozione oggi all’inaugurazione del murales realizzato in ricordo del piccolo Amerigo De Marco nell’ambi

Salerno. La Polizia in soccorso di anziani in difficoltà

Non solo prevenzione dei reati e repressione di condotte illegali per le donne e gli uomini della Squadra Volante della […]

Palomonte. Cisl Fp: incontro Cda Azienda consortile Agorà S10

La Cisl FP, il Confederale delle Politiche Sociali e il Coordinamento dei Piani di Zona incontrano il CDA dell’Azienda Consortile [&h

Webp.net-gifmaker