Valle dell’Angelo, 67enne muore asfissiato mentre brucia sterpaglie Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Valle dell’Angelo. Bruciava delle sterpaglie nel terreno di proprietà, muore 67enne. Il corpo ormai privo di vita di Carlo Alberto Rubano, è stato ritrovato da parte di un carabiniere forestale e da un agente di polizia municipale nelle scorse ore in località “Rosano” nel comune di Piaggine. L’uomo, un infermiere in pensione, residente a Napoli, secondo gli accertamenti da parte del medico legale, è morto per asfissia. Per lui all’arrivo dei soccorsi non c’era più niente da fare. Dopo gli accertamenti da parte della Procura di Vallo della Lucania, la salma è stata restituita ai familiari per i funerali che si terranno questa mattina alle 11 nella parrocchia di San Barbato. Lascia moglie e due figli. “Siamo sgomenti per la morte di un nostro compaesano– dichiara il sindaco Salvatore Angelo Iannuzzi un uomo legato alla sua terra, deceduto in un tragico evento proprio nel paese natio“.

»

Leggi anche

Maxi incidente stradale: vittima 46enne di Pollica

È di un morto e otto feriti il bilancio complessivo del maxi incidente stradale avvenuto ieri sera sulla Cilentana, allo […]

Rincari energia e materie prime: parola ai panificatori di Abanella

Albanella. Da lunedì prossimo aumenta il costo del pane a Salerno. In media si pagherà 4 euro al chilo. Intanto […]

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Webp.net-gifmaker