Stio. Morte scultore Trotta, il cordoglio della fondazione Menna Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Stio. “Agosto drammatico-affermano dalla fondazione Menna di Salerno- Dopo Massimo Mattioli ed Eliseo Mattiacci, ci lascia anche Antonio Trotta. Scultore immenso, che era riuscito a far credere al marmo di essere carta! L’uomo ci lascia all’età di 82 anni. Una carriera lunga, che già negli anni 70 lo vede attivo nella sperimentazione di materiali e tecniche varie. Collabora con il vetro, la plastica, il rame ed altri metalli, ma troverà nel marmo la sintesi perfetta tra tecnica e poesia. E proprio dal marmo -conclude la fondazione Menna-partoriranno le sue opere iconiche, riconosciute in tutto il mondo come capolavori assoluti della scultura contemporanea”. Dalla Fondazione Menna addio al grande scultore Antonio Trotta “Scultore immenso, che era riuscito a far credere al marmo di essere carta!”. 

 

»

Leggi anche

Eboli. Va in ospedale a prendere nonno e lo investe

Eboli. Va in ospedale a prendere il nonno appena dimesso e lo investe in retromarcia con il furgone. L’incidente non […]

Convergenze, per la terza volta, premiata tra eccellenze imprenditoriali

Capaccio Paestum.  Convergenze S.p.A. Società Benefit (EGM: CVG), operatore ditecnol ogia integrato attivo nei settori Telecomunicazi

Roccadaspide. Efficientamento energetico: pubblica illuminazione a led

Sono in corso di svolgimento i lavori di efficientamento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione di Roccadaspide, realizza

Webp.net-gifmaker