Sarno, drink negato al bar: arrestato 48enne Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Sarno. Il drink rifiutato dal barista scatena il parapiglia nel locale e ad avere la peggio sono due carabinieri. Aveva già bevuto diversi bicchieri, tanto da non riuscire più a controllarsi. Ma ne voleva ancora e al no ricevuto dal titolare del bar dove si trovava ha iniziato a dare in escandescenza. Prima ha aggredito verbalmente il proprietario del locale, in via Lavorate a Sarno, e poi ha infastidito i clienti. Non contento ha iniziato a inveire anche tavoli e sedie. Così, immediatamente è scattata la richiesta di intervento ai carabinieri della locale stazione. I militari agli ordini del comandante Toni Vitale, al loro arrivo, hanno provato a far ragionare Giulio Velluto, 48enne già noto alle forze dell’ordine. Ma l’uomo, per sottrarsi al controllo ha colpito i carabinieri con calci e pugni, costringendoli al trasporto in ospedale. Per lui, dunque, è scattato l’arresto ed è stato accompagnato ai domiciliari presso la propria abitazione di Sarno. È accaduto nel tardo pomeriggio di sabato nella zona di Lavorate. Velluto aveva alzato già troppo il gomito ma non voleva saperne di smettere. E così ha creato il panico in un noto bar di Sarno, davanti a diversi clienti. Stando alle accuse, il 48enne, prima si è scagliato verbalmente contro il titolare. Subito dopo ha iniziato a infastidire i clienti. La scena, infatti, non è passata inosservata agli occhi delle persone che erano nel bar, alcune allontanatesi dalla zona perché spaventate dall’atteggiamento dell’uomo. Ma il proprietario del locale, prima che la situazione degenerasse, ha contattato i militari che hanno raggiunto tempestivamente la struttura commerciale di Lavorate. Alla vista dei carabinieri, però, Velluto, come emerso dalla ricostruzione delle forze dell’ordine, invece di calmarsi si è ribellato al controllo, aggredendo i due uomini dell’Arma. Calci e pugni che hanno costretto i militari al trasporto presso il Pronto soccorso del “Martiri di Villa Malta” per le cure del caso con dieci giorni di prognosi per il pestaggio subito. Solo l’intervento di altri carabinieri in zona, seppure non con molta facilità, ha permesso a quest’ultimi di bloccare Velluto e a portarlo negli uffici della caserma sarnese dove è stato dichiarato in arrestato. Il 48enne è accusato di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, con il pm Angelo Rubano titolare del fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Ora si trova ai domiciliari in attesa della convalida. (La Città)

»

Leggi anche

Svincolo Contursi, Fratelli d’Italia: “Lavori fermi da mesi”

Contursi Terme. Continua la campagna di attenzione al territorio del coordinatore provinciale Giuseppe Fabbricatore, insieme al gruppo

Agropoli, ladri in villetta a Trentova: portati via persino i mobili

Agropoli. Furto in una villetta di Trentova. I malviventi si presuppone abbiano agito col favore della notte, riuscendo a penetrare [&h

Roccadaspide, messa in sicurezza strada comunale Doglie-Menichini-Terzerie

Roccadaspide. Messa in sicurezza della strada comunale Doglie-Menichini-Terzerie, che si collega alla Sp 11b: il Comune approva il prog

Capaccio, raccolta solidale uova di Pasqua per i più piccoli

Capaccio Paestum. Raccolta solidale per regalare un sorriso ai più piccoli in occasione della Pasqua. Per partecipare basta lasciare i