Salerno. Controlli carabinieri anticovid: 39 sanzioni, 4 denunce ed un sequestro Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. Nella serata di ieri la compagnia carabinieri di Salerno ha dato nuovamente corso ad un servizio rinforzato a largo raggio. Obiettivo non solo il rispetto della normativa Anti Covid, ma anche il contrasto della prostituzione su strada lungo il litorale del capoluogo. Grazie all’impiego di numerosi equipaggi, sono stati raggiunti risultati ragguardevoli.

Contrasto alla prostituzione

Denunciato un 21 enne di Scafati, per declinazione di false generalità ai militari, atto volto a cercare di evitare la sanzione amministrativa poiché cliente di prostitute; 3 meretrici straniere di 32, 37 e 28 anni denunciate poiché in ottemperanti al provvedimento di Daspo urbano emesso nei loro confronti; 5 sanzioni amministrative elevate a 4 meretrici ed un cliente, per inosservanza dell’ordinanza del sindaco di Salerno per il contrasto della prostituzione su strada.

Controlli anticovid auto e persone  

Cinque le contravvenzioni al Codice della Strada, fra cui una guida senza assicurazione con sequestro dell’autovettura ed un fermo amministrativo di motoveicolo con conducente sprovvisto di casco; 29 sanzioni amministrative per mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuali. L’importo totale delle sanzioni amministrative è di oltre 18.000 euro.

Controlli a tappeto sul territorio

Le attività di controllo sulla prevenzione e repressione dei reati da parte dell’Arma dei Carabinieri proseguono senza sosta.

»

Leggi anche

Albanella. Sanzione scarichi depuratore: 17 anni e vertenza ancora in atto

Albanella. Sanzione al Comune per aver superato i limiti degli scarichi provenienti dagli impianti di depurazione comunale: la Cassazio

S.Arsenio, coppia priva di sensi: a dare l’allarme è il figlio negli USA

Sant’Arsenio. Non riesce a contattare i genitori dagli Stati Uniti: ha allertato polizia locale e vigili del fuoco, che hanno [&h

Castel S.Lorenzo, percorso anti Covid al Museo civiltà contadina

Castel San Lorenzo. Messa in sicurezza dei luoghi e protezione dal Covid: il Comune, retto dal sindaco Giuseppe Scorza, ottiene un [&h