Roccadaspide. Pandemia e agricoltura: parola all’esperto, Gennaro Gorrasi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Roccadaspide. La pandemia da covid 19 è stato, in generale,  un vero flagello per tutti gli ambiti. Tra i settori che ne hanno risentito, con gravi ripercussioni, anche quello agricolo.  Abbiamo affrontato l’argomento con il noto agronomo, Gennaro Gorrasi,  titolare dell’attività “La Farmacia delle piante”, situata a Serre nel comune di Roccadaspide.

Dottor Gorrasi, la  pandemia da covid 19 ha colpito anche il settore agricolo? 

Sicuramente anche il settore agricolo ha risentito dell’effetto pandemia, sia per la chiusura delle attività di ristorazione sia  per  l’inflessione della  vendita nelle attività di vicinato,  quella che mette il consumatore a diretto contatto con il produttore“.

Quali sono state le problematiche più importanti per gli agricoltori?

La principale problematica, che deve affrontare il settore agricolo è la riconquista del mercato soprattutto per chi produce prodotti di qualità. Non si spiega il  perchè  in un  periodo di pandemia i consumatori tendono a risparmiare anche sulla alimentazione , soprattutto quella di qualità e biologica. Questa scelta penalizza particolarmente le produzioni delle nostre are interne quali olio e vino“.

 Le vendite dei prodotti sono notevolmente calate, cosa  serve per far ripartire il settore agricolo?

Si, le vendite sono calate e caleranno ancora almeno fino a quando la gente non riacquisterà la voglia della buona alimentazione cosa che, in parte, si è perduta durante la pandemia. Serve soprattutto che i consumatori mettano al primo posto la buona alimentazione,  il che aiuta sicuramente a sconfiggere il virus e far ripartire l’economia soprattutto quella delle zone interne. 

In questo particolare momento storico sarebbe più opportuno che gli agricoltori utilizzino prodotti biologici?

” Alla luce di quanto successo con la diffusione del  Covid-19  il prodotto biologico è quello che ci proietta necessariamente verso il futuro. Buona parte dei prodotti convenzionali irritano le mucose polmonari. Tutti sapete che il virus attacca le mucose polmonari. Quindi vi lascio immaginare che significa subire entrambi per la salute dell’uomo. A maggior ragione, dobbiamo convincerci ad  utilizzare questi nuovi metodi, che in altre regioni sono ampiamente diffusi,  prodotti meno invasivi e più naturali”.

»

Leggi anche

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Sulle spiagge di Paestum è l’ora del kitesurf

Capaccio Paestum. Kitler alla riscossa sulle spiagge pestane. Il vento delle ultime ore ha consentito agli appassionati di kitesurf, lo

Ottati, al via corso di danza per bambini

Ottati. A.C. Tersicore in collaborazione col Comune di Ottati apre il corso di danza presso la palestra comunale per tutti […]

Webp.net-gifmaker