Eboli. Investimento coniugi, i residenti: “Qui corrono, la strada è pericolosa” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Appello all'amministrazione comunale per l'installazione di dissuasori di velocità

Eboli. Investimento coppia di coniugi: i residenti e commercianti chiedono maggiore sicurezza su una strada dove spesso non vengono rispettati i limiti di velocità.

A lanciare l’avvio di una petizione popolare è la titolare di una delle attività, che insistono in via Tavoliello dove si è consumato l’incidente (nella foto), tra le prime a soccorrere le vittime.

Ho il negozio esattamente dove hanno investito la coppia – scrive sui social –  abbiamo assistito a una scena orrenda,  abbiamo soccorso per primi la coppia investita. Per fortuna non c’è scappato il morto ma l’incidente è stato abbastanza grave”.

La commerciante lancia un appello all’amministrazione comunale affinchè siano collocati dei dissuasori di velocità: ” Ormai viale Tavoliello è un piccolo centro  commerciale vista la presenza di diverse attività ed anche di tante persone che lo frequentano. Avviamo una petizione per l’installazione di dissuasori di velocità”.

Qualcuno lamenta anche che la strada è poco illuminata. 

Ma non sarebbe l’unica dove spesso non si rispettano i limiti di velocità. “Purtroppo corrono tutti – evidenzia Manuela –  non vi dico Via Ignazio Lodato vicino al Matteo Ripa sfrecciano alla grande. Bisognerebbe guidare con prudenza, l’amministrazione può anche mettere dei dissuasori ma devono essere i guidatori a rispettare le regole”. 
»

Leggi anche

Sicurezza Luci d’Artista: ecco tutte le azioni e i servizi messi in campo

Salerno. A conclusione della manifestazione d’arte luminosa “Luci d’Artista Salerno 2022-2033”, iniziata venerdì 2 dicembr

San Marzano Calcio conquista Coppa Italia Dilettanti

San Marzano sul Sarno. “A nome dell’amministrazione comunale, voglio rivolgere con grande entusiasmo i miei più sentiti co

Castellabate. Associazione Tommy 125 dona defibrillatore a Comune

Installato in maniera definitiva il defibrillatore donato dall’associazione Tommy 125 presso la Casa Comunale in Santa Maria. Un vali