Capaccio. Inchiesta depuratore, Legambiente parte offesa Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

PARTE AD OTTOBRE IL PROCESSO CHE VEDE COINVOLTI FUNZIONARI E DIRIGENTI DEL COMUNE

Capaccio Paestum. “Legambiente Campania -dichiara Francesca Ferro, direttrice regionale-è stata riconosciuta parte offesa nel processo che a ottobre vedrà i dirigenti della multinazionale Veolia Water Technologies, funzionari del Comune di Capaccio e tecnici, rispondere delle presunte accuse di avere prodotto l’esondazione dei reflui dall’impianto, con conseguente dispersione in mare dei dischetti, tramite una condotta abusiva negligente, imperita e imprudente, commissiva e omissiva”. Nel 2018, finirono in mare di oltre 130 milioni di filtri provenienti dal depuratore di Capaccio Paestum, inquinando tutto il Tirreno, con ritrovamenti persino in Francia e Spagna.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Padre Russolillo proclamato santo: S.Marzano sul Sarno in festa

San Marzano sul Sarno in festa per la proclamazione a Santo di padre Giustino Maria Russolillo, fondatore dell’ordine delle Vocaz

Eboli. Aida Yespica ospite al Caffé Due Monelli

Eboli. Un ospite  speciale al Caffè due Monelli di Eboli. Si tratta di Aida Yespica,  la modella, showgirl e attrice […]

Campagna, tenda spazzata via dal vento: 24enne salvato da soccorso alpino

Campagna. Il forte vento spazza via la tenda e lo lascia al freddo: a salvarlo è il soccorso alpino e […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2