Capaccio, forte mareggiata: chiesto riconoscimento stato calamità naturale Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Danni ingenti causati dall’ultima mareggiata: il Comune chiede alla Regione Campania il riconoscimento dello stato di calamità naturale. La forte mareggiata ha colpito tutta la costa meridionale della Campania, incluse le spiagge lungo il litorale pestano. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operai della Paistom e gli agenti della polizia locale agli ordini del comandante Antonio Rubini. Il primo intervento urgente ha consentito di evitare che si verificassero ulteriori danni, ma le conseguenze del maltempo sono state comunque importanti. Si è registrato un importante e grave erosione alla costa, con la scomparsa di interi arenili e sul litorale si sono depositati notevoli quantità di detriti e alghe non rimovibili con i comuni mezzi a disposizione dell’amministrazione. Ingenti anche i danni alla maggior parte delle infrastrutture e strutture a servizio della balneazione, come chioschi, stabilimenti balneari e servizi di pertinenza delle strutture alberghiere. Molteplici le segnalazioni giunte all’amministrazione comunale e gli interventi eseguiti in via d’urgenza dal personale comunale. La decisione di chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale è stata presa, oltre che per far fronte agli interventi straordinari messi in campo, anche per permettere alle strutture che insistono lungo la costa di poter essere in grado di avviare la stagione turistica già dal prossimo 1 aprile, in occasione delle festività pasquali, con il supporto e il sostegno necessari da parte delle istituzioni.

»

Leggi anche

Incidente a Policastro: Ispani piange il 18enne Lorenzo Pio Coronato

Ispani. “La mia persona a nome di tutta la comunità di Santa Marina-Policastro si stringe attorno alla famiglia, agli amici [&he

Centola. Ausiliare del traffico malmenata per una multa

Centola.  Ausiliare del traffico malmenata con calci e pugni per avere elevato una multa di 18 euro. L’episodio si è […]

Ferragosto: ad Agropoli falò vietati sulle spiagge

Il sindaco Roberto Mutalipassi, già con ordinanza emanata lo scorso 20 luglio (sulle discipline della attività balneari), a firma con

Webp.net-gifmaker