Battipaglia, disinnesco ordigno: attivato centro operativo comunale Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Battipaglia. Disinnesco ordigno bellico, attivato il centro operativo comunale. Il sindaco Cecilia Francese, in occasione del disinnesco dell’ordigno bellico e bonifica dell’area, ha attivato il centro operativo comunale, per domenica 8 settembre 2019. Ogni attività messa in campo è stata decida nel tavolo di coordinamento istituito con la prefettura di Salerno, dato che si tratta di un evento a cui parteciperanno anche altri organi, oltre il Comune stesso. Le attività saranno coordinate da via G.Gonzaga, sede del nucleo di protezione civile, dal sindaco o in sua assenza dal comandante della polizia municipale, il colonnello Gerardo Iuliano. Il piano operativo di evacuazione prevede 3 fasi e costerà all’incirca 86mila euro. Le operazioni di disinnesco saranno eseguite dagli specialisti del XXI Reggimento Genio Guastatori dell’esercito italiano.

Come avverranno le operazioni durante la giornata? 

Le operazioni seguiranno tre fasi:

Fase 1: evacuazione della popolazione entro 1.6 km

La prima fase ha inizio con l’evacuazione di tutta la popolazione ricadente in 1,6 km dal luogo del ritrovamento.
A partire dalle ore 05:00, ed entro e non oltre le ore 08:00, tutti i cittadini dovranno obbligatoriamente abbandonare le proprie abitazioni, ricordandosi di prendere tutto il necessario per l’intera giornata, anche eventuali medicinali.
Coloro che hanno già un posto in cui andare sono invitati a farlo già dalla sera prima. Chi, invece, verrà accolto nei Centri di Accoglienza, entro le ore 08:00 deve abbandonare l’abitazione (orario previsto per la chiusura totale dei varchi) e raggiungere il Centro in cui è stato inserito nelle modalità che verranno rese note in futuro. Tutta l’area sarà controllata da moltissime unità delle forse dell’ordine, che con idonei mezzi ed attrezzature, garantiranno l’anti sciacallaggio ed il controllo della zona rossa. Prima i cittadini lasceranno la casa e prima le altre fasi potranno avere inizio. La collaborazione dei cittadini è essenziale onde permettere di terminare le operazioni e rientrare nelle proprie abitazioni il prima possibile.

Fase 2: operazioni di disinnesco dell’ordigno e bonifica

Solamente dopo che tutti i cittadini saranno al sicuro fuori dal raggio di evacuazione di 1,6 Km, comincerà la seconda fase, l’esercito italiano comincerà ad operare sull’ordigno effettuando il disinnesco e poi la bonifica del posto.

Fase 3: fine delle operazioni e rientro nelle proprie abitazioni

Una volta che l’area verrà bonificata e quindi verrà dichiarata sicura, solo a quel punto i varchi verranno riaperti e tutti i cittadini potranno rientrare nelle proprie abitazioni (il tutto è previsto per fine giornata).

Per qualsiasi dubbio o informazione bisogna contattare solo ed esclusivamente il numero unico di emergenza ordigno bellico: 3351537223.

L’evacuazione è obbligatoria e nessuno potrà scegliere di restare in casa o nel proprio locale, per motivi riguardanti la sicurezza e l’incolumità di tutti, a seguito di disposizioni dell’Esercito Italiano e quindi della Prefettura di Salerno. Se l’obbligo di evacuazione non è rispettato, è punito con l’articolo 650 del codice penale.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Progetto elettrodotto sottomarino discusso in consiglio

Eboli. Thyrrenian Link, il progetto di Terna per il grande elettrodotto sottomarino: questo l’argomento di discussione all’ordi

Aquara, il paese delle centenarie

Il Cilento si sa è notoriamente una delle aree geografiche, dove si registra la presenza di centenari. Sarà l’aria buona, [&hel

Sassano. Spinge la proprietaria e le ruba il fuoristrada

 Sassano. Un giovane di circa 30 anni ha spintonato una donna che aveva appena lasciato l’auto e si è impadronito […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2