Agropoli, attività specialistiche negate: Comune trascinato in tribunale Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. Il Comune di Agropoli nega l’autorizzazione all’esercizio di attività specialistiche ambulatoriali: presentato ricorso al Tar Campania da parte dell’Istituto polidiagnostico “S.Chiara”. Nonostante il rigetto da parte del Tar, l’istituto ha proposto appello e, dunque, il Comune retto dal sindaco Adamo Coppola si trova ora a dover costituirsi nuovamente in giudizio. 

La vicenda risale all’ottobre 2019. L’istituto ha chiesto, sostanzialmente, l’annullamento del provvedimento del Comune di Agropoli, area Attività economiche e produttive, del 29 agosto dello stesso anno. L’atto esprimeva il diniego all’istanza di autorizzazione all’esercizio di attività specialistiche ambulatoriali mediche e chirurgiche (classe 1) con Biologia e Medicina della riproduzione. L’ente agropolese si costituirà dunque in giudizio, difeso dall’avvocato Luca Santosuosso. La spesa legale da sostenere ammonta a 5.328,96 euro.

 

 

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sindaco di Altavilla, Franco Cembalo, conquista titolo “Sindaco trattorista 2022”

Eboli. E’ Francesco Cembalo, sindaco di Altavilla Silentina, ad aggiudicarsi il titolo di “Sindaco Trattorista 2022”.

A Camerota secondo nido di tartaruga, il quinto in Campania

Grande emozione a Camerota ieri notte  dove una tartaruga ha depositato le sue uova sulla spiaggia. La tartaruga ha tentato […]

Giffoni Valle Piana, cade da un albero: muore 73enne

Giffoni Valle Piana. Cade da un albero mentre raccoglie dei frutti: muore Aniello L., 73enne. Il tragico incidente è avvenuto [&hellip

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2