Agropoli, riscossione tributi: via Equitalia, servizio esternalizzato Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. 10 milioni di euro:  è questa la somma che il Comune di Agropoli deve riscuotere per il mancato pagamento delle tasse comunali da parte di utenti morosi.

L’ente, capeggiato dal sindaco Adamo Coppola,  ha deciso esternalizzare il servizio di riscossione dei tributi precedentemente svolto da Equitalia. Il provvedimento è stato deliberato nel corso dell’ultimo consiglio comunale dove è stata approvata apposita delibera, con la quale l’amministrazione ha approvato la proposta. In particolare,  il provvedimento prevede di procedere all’affidamento in concessione a ditta idonea, esternalizzando il servizio di accertamento e riscossione della Iuc, dell’imposta comunale sulla pubblicità, della tassa sull’occupazione di spazi e aree pubbliche e  del diritto sulle pubbliche affissioni, della riscossione coattiva di tutte le entrate tributarie e patrimoniali del Comune, del servizio di supporto alla ricerca dell’evasione erariale mediante evidenza pubblica. La decisione nasce da uno studio effettuato dal Comune,  che ha consentito di accertare che per gli anni 2012 – 2013,  periodo in cui la riscossione era stata affidata ad Equitalia per circa  4 milioni e 900.000 di morosità, che la stessa è stata in grado di recuperare meno del 10 per cento, quindi, una somma pari a  circa 400.000 euro. Lo stesso studio,  al contrario ha portato alla luce che per quanto riguarda l’Unione dei Comuni Alto Cilento, che ha affidato la riscossione ad una ditta esterna,  la stessa ha recuperato una  morosità per il 40 per cento. Da qui la decisione del Comune di Agropoli di procedere come ente all’esternalizzazione del servizio di riscossione coattiva attraverso la deliberazione del consiglio comunale. Un servizio che sarà attivo per quattro anni,  dopodiché il Comune, alla luce della valutazione dei risultati raggiunti, deciderà se prorogare o meno   la convenzione. L’obiettivo, chiaramente,  è quello di recuperare il passivo e la morosità accumulatasi nel corso degli anni,  che pesa come un macigno sulle casse comunali.

»

Leggi anche

Agropoli, gestione PalaGreen: Comune cerca nuova associazione

Agropoli. La “Asd Volley Agropoli” recede dalla convenzione di gestione del PalaGreen per impossibilità ad adempiere agli obblighi

Cava, riduzione incarichi elevata qualificazione Comune. Sindacati: “Scelta scellerata”

Cava de’Tirreni. “A seguito della scellerata decisione presa dall’amministrazione comunale del Comune di Cava de’ T

Claudio Pignataro, commissario cittadino Fratelli d’Italia Capaccio

Il Presidente Provinciale Giuseppe Fabbricatore ha nominato il dirigente provinciale del partito Claudio Pignataro come nuovo commissar

Campania. Fisco e Scuola: al via concorso “Caro Sindaco…”

Fisco e Scuola: al via il concorso “Caro Sindaco…” per le scuole della Campania.  Parte l’edizione 2024 di “Caro Sindaco…�