Agropoli, morto per Covid: sindaco ricorda Alfonso Migliorino Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. Il 26 marzo dello scorso anno, veniva a mancare a causa del Covid-19 Alfonso Migliorino, ferroviere di 53 anni morto all’ospedale di Vallo della Lucania.  Oggi il sindaco Adamo Coppola lo ricorda in un pensiero: “Era il 26 marzo 2020, giusto un anno fa, quando venni informato che Alfonso, positivo al Covid-19 da qualche giorno, non c’era più. Fu un dolore immenso, in città fu la prima vittima di questa terribile pandemia che ci sta privando di tante, troppe cose. E purtroppo anche delle persone care come Alfonso, l’amico di tutti, ferroviere ma tanto impegnato nell’associazionismo e nel volontariato. Il suo ricordo resta impresso nelle menti di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Un pensiero a lui e un forte abbraccio ai familiari”. 

»

Leggi anche

Sicignano degli Alburni. Bomba carta esplode davanti una casa

Paura l’altra notte  a Sicignano degli Alburni per l’esplosione di una piccola bomba carta a ridosso di un’abitazion

Camerota. Cade da muretto: morto dopo 2 giorni

Dramma a Camerota dove un muratore è morto dopo una brutta caduta. Il 48enne  originario della Romania, ma da tempo […]

Eboli. Morto il pensionato investito davanti all’ospedale

È morto  ad Eboli il nonno investito dal nipote. L’anziano di 72 anni era ricoverato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale [&hel

Webp.net-gifmaker