Agropoli, morto per Covid: sindaco ricorda Alfonso Migliorino Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. Il 26 marzo dello scorso anno, veniva a mancare a causa del Covid-19 Alfonso Migliorino, ferroviere di 53 anni morto all’ospedale di Vallo della Lucania.  Oggi il sindaco Adamo Coppola lo ricorda in un pensiero: “Era il 26 marzo 2020, giusto un anno fa, quando venni informato che Alfonso, positivo al Covid-19 da qualche giorno, non c’era più. Fu un dolore immenso, in città fu la prima vittima di questa terribile pandemia che ci sta privando di tante, troppe cose. E purtroppo anche delle persone care come Alfonso, l’amico di tutti, ferroviere ma tanto impegnato nell’associazionismo e nel volontariato. Il suo ricordo resta impresso nelle menti di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Un pensiero a lui e un forte abbraccio ai familiari”. 

»

Leggi anche

[VIDEO] Padula. Conferita cittadinanza italiana al 18enne Gueye Khadim

La Sindaca di Padula, Michela Cimino, ieri pomeriggio ha conferito la cittadinanza italiana al diciottenne, Gueye Khadim, nato Polla ne

Amministrative Pontecagnano, Giuseppe Bisogno, candidato sindaco

«Creare un’alternativa seria per Pontecagnano Faiano». Questo l’obiettivo della coalizione civica formata dai movimenti Città Pu

Serre. Al via l’iter per realizzazione del progetto “Albergo diffuso”

Serre. Al via l’iter per realizzazione del progetto “Albergo diffuso” . A renderlo noto il sindaco Antonio Opramolla.