Centola. Nell’ex Casa Canadese sorgerà centro socio culturale: al via lavori Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Centola. Sono ufficialmente iniziati oggi i lavori che prevedono la realizzazione di un centro socio-culturale nel Comune di Centola, presso l’edificio denominato “ex Casa Canadese”, in loc. Ficocella a Palinuro. Un immobile di proprietà del Comune che è stato già in gran parte ristrutturato negli anni scorsi e reso disponibile alla comunità per innumerevoli iniziative culturali e aggregative, nonché sede temporanea della scuola dell’infanzia di Palinuro. Con i lavori iniziati oggi vanno a completarsi gli interventi di ristrutturazione dell’intero edificio, lavori che riguardano un’altra ala dell’immobile e che saranno adibiti a centro socio culturale. L’intervento è finanziato interamente con fondi del Psr Campania 2014/2020, misura 7.4.1, per un importo complessivo di circa 200.000 euro e che l’amministrazione comunale retta dal sindaco Carmelo Stanziola ha ottenuto partecipando ad un bando regionale pubblicato sul Burc nel dicembre 2015, candidando un progetto redatto dall’ufficio tecnico comunale che è stato successivamente approvato, nella fase esecutiva, dalla giunta comunale. L’appalto è stato affidato alla ditta Coste, da Campobasso, che si è aggiudicata la gara. Stamattina, dunque, è stato aperto ufficialmente il cantiere e, anche con la presenza del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo, si sono condivise alcune modalità operative al fine di disciplinare in assoluta sicurezza l’accesso dei bambini nella parte attualmente adibita a scuola dell’infanzia. “Un altro grande obiettivo di questa amministrazione, – dichiarano dal Comune-un percorso iniziato cinque anni fa, che oggi vede concretamente materializzarsi”.

»

Leggi anche

Eboli, scontro furgone-moto: in ospedale 27enne di Albanella

Eboli. Incidente stradale lungo la Sp30: a scontrarsi sono stati una motocicletta e un furgone. Il centauro ha avuto la […]

Tre medici per guardia medica Camerota: “Primi in Regione”

Camerota. «Siamo veramente orgogliosi del nostro progetto pilota. Al nostro insediamento la guardia medica aveva gran parte dei turni

Camerota/Centola: accampamenti abusivi, rimosse 50 tende

Camerota/Centola. Blitz congiunto guidato dei carabinieri della stazione di Camerota e di Centola, dalla guardia costiera dell’uffici

Webp.net-gifmaker