Capaccio. Legge 220 Zanotti Bianco, Alfieri:”Va modificata” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. La giunta comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri chiede la modifica della Legge 220 del 1957. L’Ente si rivolge al Mibact ed alla Regione Campania per richiedere l’istituzione di una commissione ad hoc per lo studio e la redazione di una proposta di modifica della Legge 220 del 1957, da presentare al Parlamento italiano, su iniziativa della Regione Campania, secondo quanto previsto dagli articoli 71 e 121 della Costituzione italiana.

Una Legge che non ha più efficacia

“A giudizio di questa amministrazione comunale- si legge nella delibera- appare improcrastinabile mettere in atto un’efficace azione di recupero delle aree interessate, coincidenti per la quasi totalità con i nuclei urbani di Torre di Mare e Licinella, che abbia come obiettivo prioritario il ripristino della legalità ed il rilancio e la valorizzazione dei contesti urbani di riferimento, dall’acclarata vocazione turistica”.

Quando nacque la Legge 220?

Le Legge 220 del 1957 nacque al fine di preservare e tutelare il Parco Archeologico di Paestum, su iniziativa dell’illustre archeologo Umberto Zanotti Bianco. Fu istituito “una zona di rispetto intorno all’antica città di Paestum e divieto di costruzioni entro la cinta muraria”.

Negli anni solo abusivismo e mancati controlli

“Nel corso degli anni la Legge di tutela- si legge ancora nella delibera- ha consentito di proteggere e conservare le straordinarie risorse storico-archeologiche di Paestum armonizzandole, pur con qualche eccezione, con il contesto urbano ivi insediato fin dall’inizio del secolo scorso e con il crescente incremento dei flussi turistici, sempre più bisognosi di adeguati servizi di supporto. Tuttavia, lo stringente vincolo di inedificabilità sulla fascia di rispetto di mille metri dalla cinta muraria, nel corso degli anni ha comportato un abusivismo di rilevanti dimensioni, in parte di necessità, certamente dovuto alla mancanza di adeguati controlli da parte degli organi preposti nonché del disinteresse generale alla proposizione di soluzioni alternative”.

»

Leggi anche

Giffoni Valle Piana. Ritrovato in un dirupo corpo Palmieri: fatto a pezzi da moglie e figli

Giffoni Valle Piana. Omicidio del panettiere Ciro Palmieri 43 anni: il corpo ritrovato in un dirupo. Il ritrovamento è stato […

Albanella. Evento Oasi, Mirarchi:”Nessuna mancanza di rispetto memoria di Sara”

Albanella. “Svolgere una manifestazione nell’Oasi Bosco Camerine non è stata di sicuro una mancanza di rispetto ai familia

Agropoli. Movida: ecco gli orari da rispettare

Agropoli. Il sindaco Roberto Mutalipassi ha firmato un’ordinanza per regolamentare gli eventuali intrattenimenti musicali che dov

Webp.net-gifmaker