Capaccio, canoni demaniali scaduti nel 2019: ok a proroga per rateizzare Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Rateizzazione dei canoni demaniali e dell’addizionale regionale ancora non pagati e con scadenza a dicembre 2019, a seguito della pandemia da Covid-19: il Comune di Capaccio Paestum proroga il termine per il versamento di quanto dovuto. La domanda per accedere alla definizione mediante rateizzo deve essere presentata entro il 31 dicembre. L’ente capaccese, retto dal sindaco Franco Alfieri, aveva stabilito come termine, in precedenza, quello del 15 febbraio 2021.

Come ottenere l’agevolazione

Per ottenere l’agevolazione è necessario inviare un’istanza corredata da autocertificazione, attestante lo stato di difficoltà economica, nonché l’indicazione delle rate richieste e l’importo da rateizzare. La rateizzazione sarà effettuata in un numero di rate di uguale importo a debito maggiorato degli interessi legali. Fermo restando che la soglia della rata minima è stabilita in 500 euro, il numero di rate minime è 4 e il numero massimo 24. In casi particolari di comprovata difficoltà economica, l’Ufficio Demanio può autorizzare una rateizzazione fino a un massimo di 48 rate previa stipula di apposita polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, stipulata con primaria compagnia da parte del debitore che copra l’importo totale comprensivo di interessi e spese accessorie, e avente scadenza per l’intero periodo aumentata di un anno dopo la scadenza dell’ultima rata. 

»

Leggi anche

Maxi incidente stradale: vittima 46enne di Pollica

È di un morto e otto feriti il bilancio complessivo del maxi incidente stradale avvenuto ieri sera sulla Cilentana, allo […]

Rincari energia e materie prime: parola ai panificatori di Abanella

Albanella. Da lunedì prossimo aumenta il costo del pane a Salerno. In media si pagherà 4 euro al chilo. Intanto […]

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Webp.net-gifmaker