Capaccio. Differenziata: cambiano regole. Controlli serrati e multe Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

In vigore il nuovo calendario del servizio differenziato dei rifiuti basato sulla raccolta domiciliare

Capaccio Paestum. Servizio porta a porta: cambiano le regole per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani per le utenze domestiche e non. Per un corretta gestione ambientale, il recupero di materiali finalizzato al riciclo e diminuzione della produzione dei rifiuti è stata emessa una specifica ordinanza che detta le modalità di conferimento.

Sanzioni salate per tutti i trasgressori. Il servizio è svolto dall’impresa Sarim. Da alcuni giorni è entrato in vigore il nuovo calendario della raccolta differenziata basato sulla raccolta domiciliare da parte del gestore del servizio, trasporto e conferimento presso le piattaforme autorizzate. Da qui l’esigenza di disporre le specifiche modalità per la separazione ed il conferimento dei rifiuti da parte di tutte le utenze domestiche e non in forma coerente col nuovo sistema di raccolta.
Tutte le utenze domestiche e non, dovranno:
adeguarsi al nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.
tutti i soggetti produttori di rifiuti hanno l’obblio di conferirli nei contenitori e nei sacchi che dovranno essere conservati all’interno dei condomini, dei fabbricati ovvero nelle aree private o di pertinenza degli edifici, in ogni caso provvedendo all’esposizione degli stessi in zona di pertinenza prospiciente la via pubblica nei giorni di raccolta predeterminati, come previsto nel calendario di raccolta e con le modalità previste.

L’ordinanza impone:
Il divieto di abbandonare e depositare in modo incontrollato rifiuti sul suolo e nel suolo nonché di immettere rifiuti di qualsiasi genere nelle acque superficiali, sotterranee e in atmosfera.
Il divieto di gettare, versare o depositare in modo incontrollato sulle aree pubbliche e private di tutto il territorio comunale e nei pubblici mercati coperti e scoperti qualsiasi rifiuto, immondizia, residuo solido, semi solido e liquido e in genere materiali di rifiuto e scarto di qualsiasi tipo, natura e dimensione, anche racchiuso in sacchetti o contenuto in recipienti. Il  medesimo divieto vige per le superfici acquee, i rii, i canali, i corsi d’acqua, i fossati, gli argini, le sponde, nonché i cigli delle strade ricadenti in territorio comunale;
Il divieto di esporre sacchi contenenti rifiuti o componenti degli stessi sulla via pubblica in giorni e in orari diversi da quelli stabiliti da servizio di raccolta domiciliare e differenziata dei rifiuti, con il sistema porta a porta, nelle zone e per le frazioni di rifiuto per le quali il servizio viene effettuato con le modalità domiciliare;
Il divieto di smaltire tramite combustione all’aperto rifiuti di qualsiasi genere su lutto il territorio comunale, ad eccezione di quanto di vegetale sia combusto in aree agricole, nel rispetto delle leggi, delle ordinanze e delle disposizioni in materia vigenti e adottando le cautele per limitare al massimo le emissioni.

Istituzione di un nucleo di controllo della polizia locale 
Per effettuare i controlli il responsabile della polizia locale Natale Carotenuto creerà un apposito nucleo composto da almeno due agenti, che effettueranno per tutta la durata dell’appalto un servizio quotidiano sul territorio comunale, finalizzato ai controlli affinchè sia rispettata l’ordinanza e alla repressione del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul suolo pubblico e privato utilizzando anche la tecnologia di cui è dotato il corpo dalle fototrappole al drone. Attenzione accurata dovrà essere dedicata alla verifica del corretto conferimento dei rifiuti in modo differenzialo da parte delle utenze domestiche e non domestiche in particolar modo delle strutture ricettive.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Va con una prostituta e accusa malore

Eboli. Brutta disavventura per un 72enne di Battipaglia. L’uomo si è recato oggi lungo la litoranea ebolitana per consumare un [

Castel S. Lorenzo. I bimbi a scuola di mungitura con capretta “Nerina”

Castel San Lorenzo. Laboratorio dedicato all’antica arte della mungitura e alla conoscenza di un’amica d’eccellenza: “la capret

Serre. 8 giugno inizio caratterizzazione rifiuti provenienti dalla Tunisia

Salerno.  L’8 giugno alle 10,30 prenderanno il via le fatidiche attività di caratterizzazione dei rifiuti provenienti dalla Tunisia

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2