Alunni liceo artistico di Zurigo alla Certosa di Padula Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

La settima di studio, che terminerà l’8 ottobre 2022, prevede la lavorazione della pietra da parte di circa 50 studenti

Il liceo artistico Freudenberg di Zurigo quest’anno ha scelto la Certosa di San Lorenzo come luogo per il consueto workshop annuale.

La settima di studio, che terminerà l’8 ottobre 2022, prevede la lavorazione della pietra da parte di circa cinquanta alunni delle ultime classi del liceo svizzero, nell’antica Spezieria del complesso certosino di Padula.

Gli allievi, oltre ad avere l’opportunità di acquisire la conoscenza del materiale e delle tecniche di lavorazione, svilupperanno e realizzeranno individualmente un rilievo in pietra, che andrà a comporre un imponente monumento, chiamato la “Porta Sdraiata”, da installare in modo permanente davanti all’ingresso della Certosa di Padula.

«Gli studenti – riferisce l’insegnate di scultura, Bernhard Gigerhanno progettato l’opera facendo fanno riferimento alle forme e alle tradizioni di molte imponenti porte a cassetta di vari edifici sacri. Ogni ‘cassetta’ della ‘Porta Sdraiata’ conterrà un rilievo in pietra disegnato dagli studenti. L’opera finale deve simboleggiare ‘Una porta spirituale del monastero’».

Nel corso del workshop, gli alunni del liceo artistico Freudenberg di Zurigo, grazie ai docenti Bernhard Giger, Franz Blaser, Antonio Graziano e Antonino Giannusa, stanno anche affrontato la storia e la costruzione della Certosa di Padula.

Naturalmente questo seminario rappresenta un’opportunità anche per Padula e la Certosa, come sottolinea la sindaca di Padula, Michela Cimino: «È un’occasione importante per creare una sinergia con attori internazionali, per valorizzare e far conoscere il nostro patrimonio artistico e culturale. Ma è anche un’iniziativa che conferma la tradizione padulese della lavorazione della pietra. Non a caso, ad agosto si è tenuto qui da noi l’evento ‘Padula e la sua pietra’, un laboratorio di scultura a cielo aperto al quale hanno partecipato artisti e scultori. Con questo workshop, però, Padula e la Certosa si confermano attrattori artistici e culturali di livello internazionale anche nella lavorazione della pietra. Ringrazio particolarmente il nostro conterraneo di Buonabitacolo Nicola D’Aguanno, ex impiegato del liceo artistico Freudenberg di Zurigo, per aver organizzato questa settimana di studio presso la nostra Certosa di San Lorenzo e per aver voluto far conoscere il territorio del Vallo di Diano agli studenti svizzeri».

»

Leggi anche

Sanza. Colpita da una mucca: trasportata in ospedale in eliambulanza

Sanza. Colpita dal calcio di una mucca. Vittima una cinquantenne.  L’incidente si è consumato nel pomeriggio di ieri in una [&h

Salerno. Scopre di essere sposato nel giorno del suo matrimonio

Salerno. Scopre di essere bigamo nel giorno del suo matrimonio. Un 39enne  si era recato al Comune per il suo […]

Basket in carrozzina: debutto amaro per Pontecagnano

L’Ortopedia Medica Tech Pontecagnano sciupa un’occasione d’oro per battere la più quotata Lupiae Team Salento nell’incontro di

Webp.net-gifmaker