Da Baronissi ai confini Ucraina per salvare 42 profughi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

E’ partito questa mattina alle quattro da Baronissi, dalla sede dell’associazione “Il Punto”, il pullman organizzato dal Comune di Baronissi diretto a Medyka (Polonia) paese alla frontiera polacca a 70 Km da Leopoli (Ucraina).
Nella giornata di domani saliranno a bordo quarantadue profughi, donne e bimbi, che saranno poi ospitati da connazionali residenti o domiciliati a Baronissi o in comuni limitrofi.
L’appuntamento con i profughi ucraini è fissato domani, martedì, alla chiesa dei Santi Apostoli a Medyka. ” A bordo, oltre gli autisti, ci sono un’infermiera ed un’interprete, tutti volontari della associazione Il Punto che ha curato – spiega il sindaco Gianfranco Valiante –  insieme a tante altre organizzazioni di Baronissi, la raccolta solidale. Il pullman trasporta, nel suo viaggio di andata, abbigliamento termico, farmaci e sanitari, generi alimentari in scatola: tutto diretto ai soldati e ai volontari ucraini in guerra, a difesa del loro Paese.
Con l’occasione ringrazio i tanti concittadini che hanno consentito grande raccolta di materiale di ogni genere: segno di solidarietà vera e concreta”.

»

Leggi anche

Capaccio, rimosso l’amianto dall’ex tabacchificio

Capaccio Paestum. Rimosso completamente l’amianto che copriva l’ex tabacchificio in località Cafasso. I lavori, commission

Maltempo: colata di fango in agriturismo a Trentinara

Trentinara/Campagna. Il maltempo delle ultime ore ha causato uno smottamento, in località “Difesa”: acqua e fango hanno in

Pnrr, a Cava in arrivo altri 2,5 mln di euro

Cava de’Tirreni. Sono stati ammessi a finanziamento altri due progetti proposti dall’Amministrazione Servalli per la piscin

Webp.net-gifmaker