Sacco. Sp 342 chiusa da 12 anni: ok a messa in sicurezza costone roccioso Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

La chiusura di questa strada ha comportato notevoli disagi alla popolazione del piccolo paese cilentano

Sacco. Aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza del costone roccioso sulla Provinciale 342 tra Sacco e il Ponte Sammaro.

A renderlo noto il sindaco Franco Latempa. ” La notizia mi è stata comunicata dal presidente della Provincia – afferma LatempaMichele Strianese. A giorni la pubblicazione della determina e firma del contratto. A breve inizieranno i lavori. Incrociamo le dita ed andiamo avanti. la pubblicazione dell’avviso di gara lo scorso mese di luglio. La strada collega i comuni di Sacco e Roscigno ed è chiusa da ben 12 anni.

 La chiusura di questa strada ha comportato notevoli disagi alla popolazione del piccolo paese cilentano, costretta a percorrere diversi chilometri anche solo per raggiungere l’ospedale di Roccadaspide.

Si avvia, così, a soluzione un problema enorme per la viabilità del nostro comune e del nostro territorio.  C’è l’impegno della regione per il finanziamento ulteriore di 1.450.794 avvenuto in un incontro l’estate scorsa a Sacco con il Vice presidente Fulvio Buonavitacola.  Fatti e non parole”, evidenzia il sindaco Latempa.

 Continua così l’impegno del primo cittadino, riconfermato sindaco di Sacco alle scorse elezioni del 12 giugno sostenuto dalla lista ‘Sacco Radici e Futuro’

»

Leggi anche

Sicurezza Luci d’Artista: ecco tutte le azioni e i servizi messi in campo

Salerno. A conclusione della manifestazione d’arte luminosa “Luci d’Artista Salerno 2022-2033”, iniziata venerdì 2 dicembr

San Marzano Calcio conquista Coppa Italia Dilettanti

San Marzano sul Sarno. “A nome dell’amministrazione comunale, voglio rivolgere con grande entusiasmo i miei più sentiti co

Castellabate. Associazione Tommy 125 dona defibrillatore a Comune

Installato in maniera definitiva il defibrillatore donato dall’associazione Tommy 125 presso la Casa Comunale in Santa Maria. Un vali