Roscigno, decreto ingiuntivo da oltre 113mila euro: Comune si oppone Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

A vantare il credito è la ditta che si è occupata dei lavori per la casa di riposo

Roscigno. 113.510 euro: a tanto ammonta il decreto ingiuntivo notificato al Comune e emesso dalla I Sezione civile del Tribunale di Salerno, concernente il pagamento in favore della ditta Costruzioni Generali Santangelo srl.

L’ente roscignolo, guidato dal sindaco Pino Palmieri, non ci sta e propone ricorso contro la disposizione, dovuta a un credito vantato dalla ditta nei confronti del Comune, a seguito dei lavori relativi alla riqualificazione della casa di riposo. “Il provvedimento giudiziario monocratico – si legge nel deliberato comunale – è oltremodo lesivo per le casse dell’ente”.

Le ragioni dell’ente

Le argomentazioni dell’operatore economico, pertanto, “sono ritenute non condivisibili e rendono necessaria la proposizione dell’opposizione”. Il Comune ha dunque affidato il patrocinio legale dell’ente, con il compito di rappresentare e tutelare le ragioni e gli interessi del Comune nel procedimento giudiziario, all’avvocato Giuseppe Di Pietro. All’avvocato difensore sarà corrisposto un compenso pari a 8.000 euro più le spese.

»

Leggi anche

Salerno, in Prefettura firmato patto per prevenire il disagio giovanile

Salerno. Ieri, presso il Salone Azzurro del Palazzo del Governo, è stato sottoscritto il Patto per prevenire e contrastare il [&hellip

Ladri acrobati in azione a Battipaglia: furto in via Serroni

Battipaglia. Si arrampicano  sui tubi e condizionatori della parete esterna di un palazzo e mettono a segno un furto.  Sono […

M5S, Cammarano: “Dalla Campania in tanti a Roma per difendere il Sud”

Roma. “Oggi siamo a Roma per opporci al clima di intimidazione che si respira nelle istituzioni, per dire no all’autonomia

Roccadaspide. Acquisto di un’ala del castello, proprietari ricorrono al Consiglio di Stato

Roccadaspide. Diritto di prelazione per l’acquisto di una porzione del castello (ex principi Filomarino): il Tar respinge il ricorso