Piaggine, compostaggio rifiuti organici: c’è regolamento Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Piaggine. Approvato il nuovo regolamento per il compostaggio sul territorio comunale. I cittadini di Piaggine sono obbligati a differenziare la frazione organica e a conferirla tramite il servizio di raccolta porta a porta, presso il compostaggio di comunità o tramite compostaggio locale o altre forme di autocompostaggio che non danneggino l’ambiente. Attraverso modelli specifici di convenzione, le utenze interessate possono iscriversi all’Albo dei compostatori e avranno diritto alla riduzione in percentuali sulla tariffa Tari.

Compostaggio domestico

È consentito il compostaggio domestico, in uno spazio verde esterno all’abitazione, utilizzando compostiere chiuse, compostiere fai da te, casse di compostaggio, buche e cumuli sul terreno o altre soluzioni tecniche proposte dai cittadini. L’area dovrà essere di almeno 50 metri quadri, effettuato preferibilmente in zona ombrosa e priva di ristagni di acqua, il compostaggio va effettuato a una distanza minima di cinque metri dai confini di proprietà e 10 metri dai fabbricati.

Compostaggio di comunità

Tale tipologia di compostaggio e prevista per gli organismi collettivi, ovvero due o più utenze domestiche e non domestiche costituite in condominio, associazioni, consorzio, società o altre forme associative di diritto privato finalizzato al recupero e trasformazione della frazione organica dei rifiuti prodotti esclusivamente da tali soggetti. La pratica del compostaggio condominiale deve rispettare una distanza minima di 5 dai confini di proprietà ed a metri 10 da fabbricati scegliendo preferibilmente un sito sufficientemente lontano da porte o finestre delle altrui abitazioni.

Compostaggio locale

Il compostaggio locale avviene mediante appositi compostatori elettromeccanici fino a 130 T/anno. Saranno installati in aree idonee e gestiti dal Comune di Piaggine o dal consorzio di bacino AV1 o da soggetto esterno abilitato a seguito di pubblica procedura. Le utenze domestiche, nei giorni e negli orari stabiliti, conferiranno i rifiuti all’impianto di comunità in presenza del conduttore o mediante chiave meccanica o elettronica. I rifiuti organici saranno conferiti senza alcun involucro o in sacchetti compostabili. Le utenze conferenti presteranno la maggiore cura possibile nell’atto del conferimento in termini di pulizia e decoro. Per incentivare tale pratica l’amministrazione comunale potrà introdurre riduzioni della tariffa TARI con determinazione dirigenziale. È possibile utilizzare i compostatori per conferimento della frazione umida proveniente dalla raccolta porta a porta ugualmente in presenza del conduttore come prima specificato. 

Materiali da avviare a compostaggio e materiali da evitare 

Possono essere compostati i seguenti materiali: 

  • rifiuti di cucina (a titolo esemplificativo non esaustivo: resti di frutta e di ortaggi, avanzi di cibo in genere cotti e crudi, fondi di caffè, filtri del the, ecc.); 
  • gusci d’uova; 
  • scarti del giardino e dell’orto (a titolo esemplificativo e non esaustivo: sfalcio dei prati, legno di potatura e ramaglie, fiori recisi e appassiti, foglie secche, residui di ortaggi); 
  • paglia, segatura e trucioli da legno non trattato, frammenti di legno non trattato, sughero; 
  • fazzoletti di carta, carta da cucina (tipo scottex), salviette (non imbevuti di detergenti o prodotti chimici in genere, e comunque in piccola quantità); 
  • cenere di combustione di scarti vegetali; 
  • elementi vegetali non completamente decomposti, presenti nel compost maturo; 
  • la lettiera di piccoli animali. 

Nella gestione dell’attività di autocompostaggio sono vietate le seguenti attività: 

  • miscelare rifiuti pericolosi con i rifiuti compostabili; 
  • immettere, in ogni caso, nei contenitori dei rifiuti compostabili, rifiuti diversi da quelli ai quali siano destinati;
  • depositare i rifiuti nella compostiera quando il loro volume sia tale da impedire la chiusura del coperchio ed abbandonare i rifiuti nei pressi del contenitore, creando in queste situazioni danni paesaggistici e odori molesti per il vicinato ed in generale per le persone;
  • danneggiare le compostiere offerte in comodato d’uso, impiegarle per usi impropri e trasportarle in luoghi diversi da quelli previsti;
  • la combustione dei rifiuti;
  • l’abbandono, lo scarico ed il deposito non autorizzato di qualsiasi tipo di rifiuto compostabile su tutte le aree pubbliche e private nonché l’immissione di rifiuti adibiti al compostaggio, allo stato solido o liquido, nelle acque superficiali e sotterranee.

Il regolamento completo è disponibile sul sito del Comune di Piaggine. Le violazioni allo stesso sono punite con sanzioni comprese tra 25 e 150 euro per ogni infrazione contestata.

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Padre Russolillo proclamato santo: S.Marzano sul Sarno in festa

San Marzano sul Sarno in festa per la proclamazione a Santo di padre Giustino Maria Russolillo, fondatore dell’ordine delle Vocaz

Eboli. Aida Yespica ospite al Caffé Due Monelli

Eboli. Un ospite  speciale al Caffè due Monelli di Eboli. Si tratta di Aida Yespica,  la modella, showgirl e attrice […]

Campagna, tenda spazzata via dal vento: 24enne salvato da soccorso alpino

Campagna. Il forte vento spazza via la tenda e lo lascia al freddo: a salvarlo è il soccorso alpino e […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2