Ottati. Antonio Sabetta, l’insegnante più giovane d’Italia, diretto da Riccardo Muti Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Antonio Sabetta ha 25 anni ed è un musicista. Dopo aver terminato gli studi di chitarra al Conservatorio di Salerno, contemporaneamente agli studi liceali, a soli 20 anni è diventato l’insegnante di chitarra più giovane d’Italia. “Essere stato il più giovane insegnate mi ha stupito. Non pensavo potesse essere qualcosa che avrebbe fatto notizia. Nel mio ambiente è la prassi scoprire il talento dei musicisti giovanissimi”, racconta Sabetta. Nel frattempo, però, la sua voglia di studiare e crescere professionalmente non si è fermata. Infatti, all’insegnamento della chitarra, ha iniziato a studiare il trombone presso l’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta, dove si è laureato con il massimo dei voti sia in trombone sia in euphonium, nella classe del maestro  S. Viola. “Mentre studiavo la chitarra – continua Sabetta – è cresciuta la passione per questo fantastico strumento, stravolgendo completamente la mia vita e i miei progetti. Ho passato notti intere attraversando l’Italia pur di far conciliare lo studio e il lavoro e conseguire i miei obiettivi in tempo.” 
Un percorso lungo, fatto di sacrifici e studi, che gli hanno permesso di raggiungere un altro importante tassello: entrare nell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini”, fondata e diretta dal M° Riccardo Muti. “Ancora adesso non riesco a credere di aver raggiunto questo importante traguardo, lo materializzerò quando vedrò salire sul podio il Maestro Muti e inizierò a soffiare le prime note dal mio strumento. Il privilegio e l’onore di poter studiare, imparare e suonare con il grande Maestro Muti sarà un’emozione incredibile, che rimarrà indelebile nel mio cuore”.  Una soddisfazione, però, che Sabetta non vede come un traguardo, ma come un ulteriore trampolino per la sua carriera. Il suo pensiero, infatti, è già proiettato al futuro e al suo prossimo sogno da realizzare, “quello di entrare in orchestre come I Berliner Philharmoniker e la Chicago Symphony Orchestra”. (fonte blog il mio mondo espanso).

La soddisfazione del sindaco Elio Guadagno 

“E dopo aver girato il Mondo, a soli 25 anni, un nuovo grande traguardo per il Nostro Concittadino maestro Antonio Sabetta . Non tutti possono essere diretti dal Grande Maestro Riccardo Muti: Lui lo sarà! E porterà con sé l’orgoglio di essere Ottatese e l’onore di essere un Figlio di questa Terra.  Traguardo meritato, frutto dell’impegno e della passione. Sarai un grande della musica italiana”.
»

Leggi anche

Albanella. “Nostra madre non è morta”, così il figlio di Sara Scorziello

Albanella. Circola da qualche ora in paese la voce che Sara Scorziello 43 anni, vittima sabato  di un incidente con […]

Tramonti. Frana: terminati lavori Sp 2 sul Valico di Chiunzi

La Provincia di Salerno ha completato i lavori di messa in sicurezza della SP 2 in territorio comunale di Tramonti, […]

A Celle di Bulgheria lezioni di felicità in piazza per combattere bullismo

 Lezioni di felicità in piazza per combattere il bullismo. È l’iniziativa del Comune di Celle di Bulgheria, organizzata in sinergi

Webp.net-gifmaker