Serre, rifiuti Tunisia: Isde Campania-Salerno chiede caratterizzazione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Allocati al porto di Salerno

Salerno. Le istituzioni preposte procedano a un’immediata caratterizzazione dei rifiuti attualmente allocati al porto di Salerno e la Procura autorizzi una rilevazione immediata di presenza di radionuclidi che sottengono a una quota di radioattività. Da prevedere anche un impianto speciale per rifiuti ospedalieri, prevedendo nel frattempo intensi controlli specifici. In tal modo, si apporterà una virtuosa prevenzione di smaltimento illegale degli stessi”. 

A chiederlo alla Procura di Potenza, alla Regione Campania e all’Arpac – in una nota inviata per conoscenza anche ai primi cittadini dei comuni di Battipaglia, Eboli, Buccino, Postiglione, Serre, Capaccio Paestum, Altavilla Silentina, Campagna, Contursi Terme e Albanella – sono i presidenti di ISDE Campania, Gaetano Rivezzi, e della sezione ISDE di Salerno, Francesco Musumeci.

Chiediamo che la Regione Campania  – scrivono – agisca in maniera tempestiva per la tutela della salute dei cittadini. La caratterizzazione dei rifiuti provenienti dalla Tunisia va assolutamente prevista come da legislazione corrente,  quanto prima, soprattutto prima di un eventuale stoccaggio soprattutto in territori che hanno già un alto impatto ambientale. Noi di ISDE Campania, facenti parte della società ISDE, leader in Italia per la tematica “Correlazione Salute&Ambiente”, sospettiamo la presenza dei container di rifiuti contenenti radionuclidi da farmaci e rifiuti ospedalieri, soprattutto perché in Campania non vi sono impianti per trattare i rifiuti ospedalieri contenenti sostanze radioattive e spesso sono stati trovati tali rifiuti altamente pericolosi all’interno di sversamenti illegali di rifiuti comuni. La metodica con cui è possibile rilevare tali inquinanti è semplice, poco costosa e con una procedura rapida, essendoci rilevatori mobili in grado di rilevare la presenza di radionuclidi”. 

 

»

Leggi anche

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Sulle spiagge di Paestum è l’ora del kitesurf

Capaccio Paestum. Kitler alla riscossa sulle spiagge pestane. Il vento delle ultime ore ha consentito agli appassionati di kitesurf, lo

Ottati, al via corso di danza per bambini

Ottati. A.C. Tersicore in collaborazione col Comune di Ottati apre il corso di danza presso la palestra comunale per tutti […]

Webp.net-gifmaker