Giffoni sei Casali, scoperti 2 punti captazione abusiva acque pubbliche Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

l’acqua veniva prelevata con due pompe autoadescanti, apparecchiature mobili corredate di tubazioni di distribuzione

 In coincidenza di una stagione estiva caratterizzata da alte temperature e da significativa siccità, fattori che causano carenza idrica con conseguente stato di emergenza, i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Salerno pongono particolare attenzione, nello svolgimento dei servizi a controllo e tutela delle matrici ambientali, allo sfruttamento dei corsi d’acqua e delle falde acquifere.
Lungo le sponde del fiume Picentino, nel tratto in cui attraversa il comune di Giffoni Sei Casali, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Cipriano Picentino hanno scoperto 2 punti di prelievo abusivi; l’acqua veniva prelevata con due pompe autoadescanti alimentate da motori a scoppio, apparecchiature mobili corredate di tubazioni di distribuzione ed utilizzata per scopi irrigui. I militari hanno provveduto ad individuare l’utilizzatore dei dispositivi ed a contestare illeciti amministrativi per un importo fino a 40.000 euro.
I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sarno, nel corso di un controllo finalizzato a verificare la regolarità delle emissioni in atmosfera in una cava di estrazione, hanno scoperto un pozzo di emungimento acqua attivo ma non autorizzato e privo di contatore di portata. Hanno quindi proceduto a porre sotto sequestro amministrativo il pozzo e notiziato la competente Autorità Amministrativa per le verifiche del caso.
Le captazioni non autorizzate, prive quindi di contatori e di studi sulle portate, non consentono il monitoraggio e il controllo del deflusso minimo vitale, ossia la quantità di acqua minima in grado di garantire la naturale integrità ecologica ed il perdurare di un corso d’acqua superficiale o sotterraneo e quindi il limite minimo oltre il quale non si devono effettuare ulteriori prelievi.

»

Leggi anche

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Sulle spiagge di Paestum è l’ora del kitesurf

Capaccio Paestum. Kitler alla riscossa sulle spiagge pestane. Il vento delle ultime ore ha consentito agli appassionati di kitesurf, lo

Ottati, al via corso di danza per bambini

Ottati. A.C. Tersicore in collaborazione col Comune di Ottati apre il corso di danza presso la palestra comunale per tutti […]

Webp.net-gifmaker