Salerno, verde pubblico abbandonato a degrado: Codacons denuncia Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno.La situazione è drammatica, migliaia di alberi non potati, erbacce di ogni specie ovunque e iniziano ad intravedersi sempre più blatte e topi“.

L’avvocato Matteo Marchetti, vicesegretario nazionale del Codacons ha dichiarato: “Più volte abbiamo segnalato e denunciato nel corso degli anni anche alla procura la situazione sul verde pubblico a Salerno, adesso però il degrado ed il pericolo per i cittadini è cresciuto in maniera esponenziale, perché la procura non è mai intervenuta? La nuova amministrazione comunale ha avuto un anno di tempo ma la situazione è peggiorata. In data odierna chiederemo al Prefetto di Salerno il commissariamento del comune, non si può più aspettare, pensiamo solo a cosa può accadere in caso di fenomeni climatici ormai sempre più irruenti.

Ricordo che solo un anno fa un albero a via Vinciprova cadde dividendo la strada in due – l’avvocato poi continua – Il reato ipotizzato è il 328 c.p. che prevede che il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni, quindi se sono previste azioni od omissioni penalmente rilevanti e punibili perché queste non vengono contrastate sino ad arrivare alle giuste condanne? La nostra ultima speranza è il Prefetto al quale chiediamo anche la convocazione del tavolo per la sicurezza pubblica che oramai a Salerno non esiste più”.

»

Leggi anche

Ospedale Polla, al reparto di ginecologia sportello sostegno famiglie

Polla. Un servizio innovativo per il territorio, promosso dal Consorzio Sociale Vallo Di Diano Tanagro Alburni e dalla ASL Salerno, [&h

Polizia di Stato e Rai presentano “Senza rete”: docufilm sul cyberbullismo

Polizia di Stato e Rai Documentari presentano “Senza rete”. Un docufilm che racconta il cyberbullismo per sensibilizzare all’uso

[VIDEO] Padula. Conferita cittadinanza italiana al 18enne Gueye Khadim

La Sindaca di Padula, Michela Cimino, ieri pomeriggio ha conferito la cittadinanza italiana al diciottenne, Gueye Khadim, nato Polla ne