Salernitana: la grande cavalcata della formazione del girone di ritorno Serie A Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

calcio

Se, per buona parte della stagione, la Salernitana era considerata all’unanimità la squadra che non avrebbe potuto, in nessun modo, evitare la retrocessione in Serie B al termine del campionato di calcio 2021/2022 di Serie A, alla vigilia della 35a giornata di Serie A le speranze della formazione di Salerno sono numerosissime, dal momento che la Salernitana occupa stabilmente il diciottesimo posto e, a seguito di 4 risultati positivi consecutivi, ha guadagnato un margine sulle altre squadre, portandosi a soli due punti dal Cagliari che occupa, attualmente, il diciottesimo posto. Il grande girone di ritorno della Salernitana e, in particolar modo, le ultime quattro partite giocate dalla formazione guidata da Davide Nicola hanno permesso di riaccendere le speranze di una piazza che non avrebbe scommesso neanche sui migliori siti casino live online a proposito della salvezza della formazione granata. Vale la pena ripercorrere, nel dettaglio, tutte le tappe di un girone di ritorno importantissimo che porta la Salernitana, a 4 giornate dalla fine, a essere una delle squadre favorite per la salvezza finale.

La campagna acquisti invernale della Salernitana e i nuovi innesti della squadra

Grande merito della possibile salvezza della Salernitana, che ha accumulato a 26 punti in 34 giornate e che, in sole 4 giornate, ha conquistato ben 3 vittorie e un pareggio, è dettato da una profonda campagna acquisti che ha funzionato sotto ogni punto di vista, e che ha permesso alla formazione campana di amalgamarsi al meglio, migliorando ognuno dei suoi reparti e riuscendo ad avvicinarsi a un traguardo che potrebbe significare un qualcosa di storico. Con la nuova presidenza e l’obiettivo salvezza palesato, la Salernitana ha fatto un grandissimo passo in avanti con l’ingaggio del ds Sabatini, che ha scovato diversi talenti e ha permesso di acquisire calciatori che, per quanto svincolati o lontani dalla loro miglior forma, potessero dare una mano importante all’ambiente grazie alla loro esperienza in Serie A, che mancava – invece – all’organico guidato dapprima da Castori, poi da Colantuono.

Guidati dall’uomo salvezza Davide Nicola, gli 11 della Salernitana sono stati rinnovati grazie ad acquisti importanti, come quelli di Simone Verdi, Ederson, Sepe, Fazio, Perotti, Radovanovic, Dragusin e Bohinen tra gli altri, che hanno permesso di dare nuova linfa e grande qualità alla squadra integrandosi perfettamente nell’organico del team. Se inizialmente la rivoluzione era stata completa, la Salernitana ha saputo trovare un nuovo equilibrio grazie anche ad uomini che già erano presenti in squadra, come Gyomber, Ruggeri, Zortea, Kastanos, Djuric e Bonazzoli in attacco. La squadra campana ha sicuramente fame di vittorie e, dopo un inizio inceppante, ha trovato una buona comunità d’intenti in cui ogni elemento sa esprimersi perfettamente, grazie ad un obiettivo salvezza che sarebbe importantissimo per la formazione di Salerno.

L’importanza di Davide Nicola sulla panchina della Salernitana

Non è un caso che l’allenatore scelto per la possibilità di salvezza della Salernitana corrisponda al nome di Davide Nicola. Tutti ricorderanno sicuramente la storica salvezza che Nicola ha ottenuto con il Crotone, e a molti vengono in mente dei paralleli con quella squadra, che presentava un organico assolutamente inferiore sulla carta, rispetto a tutte le altre formazioni, ma che seppe gareggiare con tutte le squadre alla pari, vincendo partite importantissime (come quella contro l’Inter in casa) e conquistando una storica salvezza. Nicola, però, non ha portato soltanto alla salvezza il Crotone, in un unicum fortunoso della sua carriera: si è poi replicato anche al Genoa, realizzando un’impresa che non è passata inosservata in virtù della portata e della complessità di una piazza importante e molto difficile per tanti allenatori.

Nicola è un grandissimo motivatore, in grado di parlare perfettamente alla squadra grazie al suo carisma e alla sua personalità, che spesso vincono anche le naturali chiavi tattiche di una gara. Affrontando ogni squadra a testa alta e non sentendosi mai sconfitta, la Salernitana è a soli due punti dal sogno salvezza e sognare non costa nulla.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sentiero degli Dei: studentessa17enne colta da malore

Nel primo pomeriggio di oggi il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania è stato allertato dalla centrale operativa 118 di [&hell

Eboli. Pd:”Impianto rifiuti: gestione fallimentare targata Conte”

Eboli. “Impianto di rifiuti nell’area PIP: l’ennesima gestione fallimentare targata Conte”, a sostenerlo il gruppo cons

Camerota, compare ‘M’ gigante sulla spiaggia

Camerota.  S’infittisce il chiacchiericcio tra le stradine del borgo turistico cilentano. Questa mattina i residenti si sono accorti

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2