Basket in carrozzina: debutto amaro per Pontecagnano Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

L’Ortopedia Medica Tech Pontecagnano sciupa un’occasione d’oro per battere la più quotata Lupiae Team Salento nell’incontro di esordio del campionato di serie B di basket in carrozzina. I ragazzi guidati da Vincenzo Spinelli, infatti, dopo essere stati in vantaggio per due terzi della gara, anche con una massima distanza di nove punti, si sono fatti rimontare nel finale dagli ospiti che espugnano il parquet di Sant’Antonio di Pontecagnano col punteggio di 55-44.

Un risultato che rispecchia poco l’andamento del match che i padroni di casa hanno dominato largamente grazie alla buona organizzazione difensiva e ai guizzi di Fikov che ha trascinato i suoi compagni nella prima metà di gioco.

Ma anche in avvio di secondo tempo il leitmotiv non cambia, almeno fino a quando un blackout generale dei gialloneri, sul finire della terza frazione, consente ai salentini di rientrare in partita ed operare l’insperato sorpasso.  Pontecagnano non trova la forza per reagire e vede così sfuggire la partita di mano. Michele Salvatore è l’unico a crederci ancora con una doppia tripla consecutiva che restituisce entusiasmo ma non le energie sufficienti per riacciuffare la vittoria. Per coach Spinelli resta l’amaro in bocca per come è maturata la sconfitta ma l’allenatore picentino può essere soddisfatto della prestazione dei suoi atleti che lascia ben sperare per il futuro. A cominciare dalla prossima trasferta in programma il 18 dicembre a Bari.

»

Leggi anche

Sicurezza Luci d’Artista: ecco tutte le azioni e i servizi messi in campo

Salerno. A conclusione della manifestazione d’arte luminosa “Luci d’Artista Salerno 2022-2033”, iniziata venerdì 2 dicembr

San Marzano Calcio conquista Coppa Italia Dilettanti

San Marzano sul Sarno. “A nome dell’amministrazione comunale, voglio rivolgere con grande entusiasmo i miei più sentiti co

Castellabate. Associazione Tommy 125 dona defibrillatore a Comune

Installato in maniera definitiva il defibrillatore donato dall’associazione Tommy 125 presso la Casa Comunale in Santa Maria. Un vali