Pagani, controlli in città: ok a finanziamento da 45mila euro Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Pagani. Prevenzione contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti, il Comune di Pagani è stato ammesso al finanziamento di circa 45 mila euro in seguito alla presentazione di un progetto ad hoc presso la Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Salerno, volto al rafforzamento dei controlli nei punti più critici della città.

A seguito del finanziamento ottenuto, l’amministrazione De Prisco ha proceduto ad approvare specifica delibera di giunta e ad ottemperare a tutte le procedure richieste. Il progetto finanziato prevede l’assunzione di nuovi agenti di polizia municipale part time, che supporteranno la gestione della viabilità e la previsione di ore di straordinario per il personale già in servizio maggiormente specializzato.

Il progetto prevedrà inoltre il coinvolgimento delle scuole medie superiori e secondarie superiori del territorio al fine di sensibilizzare la platea studentesca sulla tematica della prevenzione attraverso convegni che vedranno la partecipazione di esponenti di forze dell’ordine e di responsabili di strutture di riabilitazione per soggetti tossicodipendenti.

«Sul territorio paganese si riscontra un alto indice di criminalità dedito alla vendita e cessione di sostanze stupefacenti anche nelle forme associate, tant’è che solo nell’ultimo anno la DDA di Salerno ha proceduto all’esecuzione di ben 54 ordinanze di custodie cautelari disposte dal Gip. Questo progetto contribuirà a rafforzare i controlli sul territorio e a sensibilizzare i giovani sulla problematica» ha dichiarato Veronica Russo, assessore dalla sicurezza pubblico.

»

Leggi anche

Salerno, rinvenuti dipinti olio su tela del XVII secolo rubati negli anni ’90

Salerno. Presso un’abitazione di Salerno sono stati recuperati due dipinti olio su tela del XVII secolo a forma ottagonale raffi

Roscigno, festa amministrazione “ecologica”

Roscigno. Nel piccolo borgo degli Alburni da oggi c’è un’attenzione in più all’ambiente: arrivano, infatti, i posac

Oliveto Citra. Avifauna protetta: salvati 3 esemplari, uno trovato da bimba

Oliveto Citra. Ieri giornata contraddistinta da una serie di interventi finalizzati al recupero e salvataggio di esemplari appartenenti

Webp.net-gifmaker