Napoli. 23enne ucraina muore in un incendio: salva la figlia Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Una  donna di nazionalità ucraina è morta in un incendio scoppiato ieri mattina  in un appartamento al Vico S. Antonio Abate, nella zona del Borgo Sant’ Antonio, a Napoli. La 23enne era arrivata  in Italia da circa due mesi, si trovava nell’abitazione con la figlia di 5 anni, ed è morta carbonizzata dalle fiamme. La bambina è stata messa in salvo e non ha riportato danni. Le  fiamme si sarebbero  sviluppate per cause accidentali. L’ appartamento in cui si è sviluppato l’ incendio, al secondo piano, è stato quasi completamente distrutto dalle fiamme.

»

Leggi anche

Battipaglia, giù ex scuola Fiorentino: sorgerà una piazza

Battipaglia. Sono iniziate le operazioni di abbattimento dei padiglioni di via De Gasperi della scuola media “Fiorentino”.

Capaccio. Ex Cirio diventerà polo culturale: progetto da 14 milioni

La fabbrica dell’ex Cirio, a Capaccio Paestum, da area degradata diverrà una nuova location culturale per raccontare la storia. È [

Elezioni, ecco candidati PD a Salerno e provincia

Salerno. Il Partito Democratico ha reso noto le candidature per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre. A Salerno e […]

Webp.net-gifmaker